Truffatore seriale denunciato, per le sue vendite online si spacciava per poliziotto

Truffatore seriale denunciato, per le sue vendite online si spacciava per poliziotto

Truffatore seriale denunciato, per le sue vendite online si spacciava per poliziotto

Nel maggio 2019, aveva messo in vendita un ciclomotore su un sito di vendite on line e quando era stato contattato dall’acquirente, come garanzia, aveva inviato la foto di un tesserino di riconoscimento di appartenente alla Polizia di Stato. Il compratore, si era fidato ed aveva inviato, come richiesto, la caparra di 200 euro su una carta Poste Pay Evolution, ma dopo quel primo pagamento, non era più riuscito a mettersi in contatto con il sedicente poliziotto, che non aveva più risposto al telefono.


Fonte: Questura di Terni


A quel punto, la vittima, un orvietano di 43 anni, si era rivolto alla Polizia di Stato di Orvieto che aveva avviato un’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Terni, che si è rivelata molto articolata, ma che alla fine ha portato all’individuazione ed alla denuncia del truffatore.

Gli accertamenti effettuati dagli investigatori del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto, hanno permesso di appurare che l’indagato, un cittadino brasiliano di 42 anni, residente a Catanzaro, aveva precedenti specifici per truffa e possesso di segni distintivi contraffatti, come appunto il falso tesserino di riconoscimento usato per trarre in inganno anche il cliente orvietano.

Dalle indagini è poi emerso che l’uomo era stato titolare della carta Poste Pay Evolution sulla quale era stata versata la somma di 200 euro e che, nel frattempo, aveva cambiato vari numeri di telefono, elementi che hanno portato all’ennesima denuncia per truffa e per possesso di segni distintivi contraffatti del brasiliano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*