Diritto allo studio, da regione oltre 10 milioni per borse di studio e affitti

 
Chiama o scrivi in redazione


iritto allo studio, da regione oltre 10 milioni per borse di studio e affitti
Foto di vgnk da Pixabay

Diritto allo studio, da regione oltre 10 milioni per borse di studio e affitti

“Istruzione e formazione sono tasselli fondamentali per favorire lo sviluppo della nostra regione, per questo abbiamo scelto di puntare sui giovani, mettendo a loro disposizione importanti risorse perché quello allo studio e ai servizi di qualità siano diritti effettivi e non solo sulla carta”. Lo dichiara la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, commentando i primi dati relativi alle borse di studio erogate dall’Adisu.

“L’aumento delle richieste di sostegno da parte degli studenti universitari nella nostra regione – afferma l’assessore regionale all’istruzione e al diritto allo studio, Paola Agabiti – conferma la bontà della scelta della Giunta regionale di incrementare lo sforzo economico a favore delle borse di studio. Le domande ricevute sono infatti aumentate del 7,7%, a dimostrazione che in questo particolare momento storico di emergenza appare fondamentale aiutare tutti coloro che evidenziano effettive necessità”.

Nello specifico la Regione Umbria ha messo a disposizione strumenti di sostegno allo studio universitario per un totale di 9,5 milioni di euro, di cui 5 milioni per le borse di studio ordinare e 4,5 milioni con cui finanziare misure straordinarie relative proprio all’emergenza Covid.

Gli importanti sforzi messi in atto dalla Regione insieme all’Agenzia per il diritto allo studio universitario, finalizzati ad affrontare la difficile situazione economica delle famiglie in questa situazione di pandemia, hanno portato a un incremento delle domande inviate, portandole dalle 6 mila 501 del precedente anno accademico alle 6 mila 999 di quello 2020/2021, di cui mille 678 per posti letto.

Agli stanziamenti per le borse di studio, si aggiungono il sussidio straordinario e il contributo affitti per gli studenti fuori sede, per un totale superiore a 800 mila euro. Del primo strumento hanno beneficiato in 328, per un importo totale di 489 mila 500 euro, mentre il contributo affitti ha interessato 396 beneficiari, per 315 mila 519 euro.

A questo vanno poi sommati 2 milioni di euro come contributo economico straordinario per il pagamento delle tasse universitarie di studenti con Isee fino 30 mila euro. Di questo totale, un milione 900 mila euro per studenti dell’Università degli studi di Perugia e dell’Università per stranieri e 100 mila euro per gli altri corsi equiparati. Il bando sarà pubblicato da Adisu nei prossimi giorni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*