Super Ado ha una sede, il cane anti melanoma è tornato

 
Chiama o scrivi in redazione


Super Ado ha una sede, il cane anti melanoma è tornato

Festa grande in via Serafino Siepi, 19/c., a due passi dalla clinica Liotti a Perugia. Super Ado, cane immaginario dotato di super poteri ora ha la sua casa. La sede della Associazione, “No al melanoma onlus” presidente il professor Mario Tomassini, dermatologo, sarà la nuova casa del simpatico personaggio, ero che si batte da oltre un decennio contro il perfido Mel, il melanoma.

Tra leccornie e strette di mano, con professori, medici, specialisti, formatori, si è celebrata la festa che prelude alla grande manifestazione di martedì prossimo al Centro “Aldo Capitini”.

Nell’aula Magna della grande scuola del Pian della Genna, davanti agli assessori regionali, Luca Barberini, Antonio Bartolini, al presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Gianpiero Bianconi, la dirigente scolastica Boarelli e al magnifico rettore dell’Università di Perugia, Franco Moriconi,, ci saranno 650 bambini e bambine delle quarte e quinte elementari del territorio .

Un esercito di piccoli testimonial

Un esercito di piccoli testimonial, sì perché saranno proprio loro che, con l’energia e la forza di persuasione tipica dell’infanzia, dovranno far arrivare nelle case, nelle famiglie, nella scuola, negli oratori e sulle spiagge, il messaggio di Super Ado: no al melanoma, insidiosa e pericolosissima malattia neoplastica della pelle.

Corretti stili di vita, prendere il sole in orari giusti

Corretti stili di vita, prendere il sole in orari giusti, proteggersi la pelle, mangiare “colorato“, insomma quei tantissimi consigli che il plotone di medici della Associazione vogliono diventino bagaglio culturale dei 650 piccoli Super Ado.

Ah, durante la giornata di martedì (dalle 9,30 in poi) sarà proiettato, in 3d, il nuovo cartoon di Super Ado. Le sorprese però, non finiscono certo qui, tra gli ospiti due campioni molto “alti”.

Il protagonista del cartoon è un cane domestico, che si chiama Ado che in realtà, sotto mentite spoglie, è un supereroe, appunto Super Ado.

Spesso viene chiamato in servizio per combattere il Perfido Mel, che è il suo nemico. Il tranquillo animale si trasorma in supereroe, tutto questo all’insaputa dei suoi due stessi padroncini, Ricky e Lalla.

Durante lo svolgimento della storia – realizzata in 3D motion – nel cartone animato arriva l’allarme, c’è il perfido Mel in agguato.

Ed è qui che arriva la trasformazione

Ed è qui che arriva la trasformazione, lui s di Ado in Super Ado, anche la cuccia di trasforma e diventa una astronave con la quale, insieme ai due bambini, vola subito sul pianeta pelle. E i bimbi ricevono da un medico, che è il capo di Super Ado, i consigli per una giusta esposizione ai raggi solari.

Una proiezione di circa otto minuti che, però, vi farà rimpiangere di non essere in un vero e proprio cinema con davanti un film di un’ora e mezza.


Il melanoma cutaneo rappresenta il 9 per cento dei tumori giovanili negli uomini e il 7 per cento nelle donne (dati gennaio 2018)

Il melanoma cutaneo è un tumore che deriva dalla trasformazione tumorale dei melanociti, alcune delle cellule che formano la pelle. La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo ed è formata da tre strati: l’epidermide, il derma e il tessuto sottocutaneo o grasso.

I melanociti fanno parte, insieme ai cheratinociti, dell’epidermide e hanno il compito di produrre melanina, un pigmento che protegge dagli effetti dannosi dei raggi solari. In condizioni normali i melanociti possono dar luogo ad agglomerati scuri visibili sulla superficie della pelle e noti come nei (nevi è il termine medico).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*