Ospedale da campo, un progetto avveniristico che sorprende

 
Chiama o scrivi in redazione


Ospedale da campo, un progetto avveniristico che sorprende

La piccola Umbria avrà un ospedale da campo da 30 posti di terapia intensiva in biocontenimento, con sala operatoria, dispiegabile ovunque ed in qualsiasi stagione in sole 24 ore, completamente autonomo, come sembra non ce ne siano in Italia. Dieci giorni di lavoro silenzioso e riservatissimo da quella telefonata e quell’idea.

Anni di rapporti e credibilità che si muovono. Un progetto avveniristico che sorprende l’interlocutore per velocità di realizzazione e serietà, e lo convince in un giorno. E poi alla fine la lettera del Governatore di Banca d’Italia e un pizzico di commozione.

Leggi anche – Coronavirus, ospedale da campo in Umbria con 30 ventilatori polmonari

Perché questi sono i ricordi che valgono una vita di lavoro e che lasciano un testimone a chi verrà dopo di noi di come, in un momento difficile, una piccola Regione ha saputo alzare lo sguardo al futuro e lasciare qualcosa per il domani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*