Calabria, istituito il ‘Molecular tumor board’ 🔴 [Video]

A coordinarlo Giuseppe Viglietto, ordinario di Patologia all'università di Catanzaro

Calabria, istituito il 'Molecular tumor board' 
Giuseppe Viglietto

Calabria, istituito il ‘Molecular tumor board’ 

Calabria – La Regione Calabria ha istituito il Molecular tumor board regionale (Mtbr-Cal), facendo il primo passo per la costruzione di un percorso verso la cosiddetta medicina di precisione. A coordinarlo sarà Giuseppe Viglietto, ordinario di Patologia generale dell’università di Catanzaro. E’ quanto si legge in una nota del Dipartimento Tutela della salute e servizi socio-sanitari della Regione.

Si tratta – viene sottolineato – di un comitato di esperti che agirà all’interno della Rete oncologica regionale con il compito di fornire risposte e indirizzi a supporto sia del Servizio sanitario regionale che della stessa rete oncologica, in materia di nuovi approcci terapeutici legati allo sviluppo della medicina personalizzata, interpretazione dei dati genomici e ottenere la disponibilità di farmaci innovativi. L’approccio terapeutico alla malattia tumorale, in termini di tecnologie, farmaci, procedure diagnostiche, prestazioni, è cambiato molto negli ultimi anni. Stiamo assistendo, infatti, a una vera e propria rivoluzione tecnologica, caratterizzata da un notevole sviluppo della medicina personalizzata in vari campi, soprattutto in quello oncologico.

Questo nuovo approccio alle terapie – prosegue la nota – si basa sull’analisi molecolare dei tumori su larga scala, cambiando radicalmente l’approccio terapeutico alla malattia oncologica. Consentirà di assicurare anche ai pazienti calabresi una risposta appropriata e personalizzata mediante una organizzazione multidisciplinare con specifici livelli di competenza idonea a garantire un’offerta sanitaria regionale di qualità, sempre più allineata a standard nazionali ed internazionali. Il Dca regionale di istituzione del Mtbr-Cal – si sottolinea – anticipa un provvedimento del ministero della Salute con il quale si propone l’istituzione dei Molecular tumor board in tutte le regioni italiane.

Il provvedimento, adottato in attuazione del Pnrrè il frutto di un gruppo di lavoro costituito da rappresentanti del ministero della Salute, Agenas, Aifa ed esperti in materia che hanno raccolto le raccomandazioni delle diverse associazioni e società scientifiche quali Aiom (Associazione italiana di Oncologia medica), Siapec-Aip (Società italiana di Anatomia patologica e Citologia diagnostica) e Sigu (Società italiana di Genetica umana) coinvolte.

(Adnk/Adnkronos Salute)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*