Todi, Spagnoli, l’Omphalos di nuovo in “azione”…

Todi, Carla Spagnoli, l’Omphalos di nuovo in “azione”…
CARLA SPAGNOLI

da Carla Spagnoli (Presidente Movimento per Perugia)
Todi, Spagnoli, l’Omphalos di nuovo in “azione”…
È incredibile come l’Omphalos riesca a strumentalizzare qualsiasi vicenda utile a loro per lanciare i soliti e ormai noti attacchi e “sputare” sentenze contro chiunque non la pensa come loro. L’ultima vittima del “bombardamento” mediatico di Omphalos è stato il sindaco di Todi Antonino Ruggiano e la sua amministrazione, bollata addirittura come «peggiore dittatura nera»!

Andiamo ai fatti: il Comune ha deciso di effettuare una rotazione interna di alcuni dipendenti (circa il 20% del personale), rotazione prevista espressamente dalla legge e che si rifà alle disposizioni dell’Ente Nazionale Anti-Corruzione. Secondo il Vicesindaco Ruspolini, la riorganizzazione è stata decisa dopo diversi incontri con le RSU comunali e l’atto è stato sottoscritto e firmato da tutti i sette rappresentanti delle sigle sindacali. Tra i dipendenti coinvolti dalla rotazione risulta anche la Direttrice della Biblioteca comunale che, secondo l’Omphalos, ha partecipato lo scorso maggio alla Festa delle Famiglie Arcobaleno.

Apriti cielo, guai a toccare qualcuno vicino a loro! Così una rotazione  prevista dalla legge diventa il pretesto per insultare con accuse infamanti il sindaco Ruggiano e la sua maggioranza,democraticamente eletta dai tuderti, scatenare un putiferio mediatico con la potente “alleanza” de LA REPUBBLICA e persino di Concita De Gregorio, e portare addirittura il “caso” in Parlamento con un’interpellanza alla Camera del radicale Riccardo Magi…

LEGGI ANCHE: Caso bibliotecaria Fabiola Bernardini, è allarme democratico

Chissà come mai tutta questa tempestività dei parlamentari “sinistri” quando ad alzare la voce è l’Omphalos, mentre la voce degli operai o quella dei terremotati senza ricostruzione dopo due anni lascia il tempo che trova… L’immancabile Stefano Bucaioni, presidente Omphalos Perugia, ha definito l’amministrazione Ruggiano come «peggiore dittatura nera» e già in passato aveva “moderatamente” e “democraticamente” (si fa per dire…) parlato di «crociata medievale oscurantista» a Todi! Ma se quest’amministrazione è così brutta, sporca, cattiva, dittatoriale e oscurantista, come mai lo scorso maggio ha concesso ilpatrocinio del Comune alla Festa delle Famiglie Arcobaleno?

Se Ruggiano è un mostro e la sua è la «peggiore dittatura nera» perché gli organizzatori dell’evento hanno accettato il patrocinio? Sono forse antidemocratici anche loro…? Ci sorge spontanea un’altra domanda: se la giunta voleva veramente “punire” la bibliotecaria, come vuole far intendere Omphalos, perché ha deciso di spostare un’altra ventina di persone e scatenare così del malcontento tra i dipendenti?

Anche queste rotazioni fanno parte della «crociata oscurantista»? Non si direbbe, visto che degli altri dipendenti l’Omphalos non parla minimamente, della serie chi se ne frega! Nessuna obiezione è stata avanzata sulla regolarità delle altre rotazioni, perché evidentemente sono il frutto di una riorganizzazione, condivisibile o meno ma del tutto legittima, dell’amministrazione.

Qui casca l’asino: se l’amministrazione avesse spostato tutti ma non la bibliotecaria, forse nessuno avrebbe evocato crociate, nessuno avrebbe parlato di dittatura, nessuna interpellanza sarebbe stata fatta in Parlamento e tutto sarebbe stato nella norma, o perlomeno si sarebbe circoscritto nella cronaca locale e nel confronto maggioranza-opposizione di Todi. Toccate tutti, ma non gli amici dell’Omphalos…

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*