Gravissimo episodio di violenza è accaduto ieri sera a Foligno

Gravissimo episodio di violenza è accaduto ieri sera a Foligno

Gravissimo episodio di violenza è accaduto ieri sera a Foligno

Un gravissimo episodio di violenza è accaduto ieri sera a Foligno durante il comizio di chiusura della campagna elettorale del candidato sindaco del centrosinistra, Luciano Pizzoni Sindaco. Un militante del Movimento 5 Stelle, a quanto pare marito della consigliera regionale Maria Grazia Carbonari, ha aggredito con uno schiaffo al volto un giornalista in pensione, simpatizzante del Partito Democratico, mentre stava ascoltando gli interventi dal palco.

L’uomo, sotto choc, è finito al pronto soccorso, dove gli è stato diagnosticato un trauma facciale. Secondo la ricostruzione fatta dalla vittima, nella denuncia presentata alle forze dell’ordine e un video che circola sui social, sembra che l’aggressione sia avvenuta in maniera gratuita e per futili motivi. Sempre stando al verbale della denuncia, sembra che la consigliera regionale Carbonari abbia cercato di limitare i danni dell’aggressione.

In ogni caso, quanto accaduto è gravissimo e inaccettabile e stona con il clima di grande partecipazione, coesione e festa che si è registrato ieri sera in piazza della Repubblica a Foligno, nell’evento di chiusura della campagna elettorale del centrosinistra.

Le responsabilità sono personali, ma questo fatto si è certamente verificato in un clima di odio e di denigrazione del centrosinistra, promosso da M5S e Lega.
Ci auguriamo che il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, David Fantauzzi, e il vice premier Luigi Di Maio prendano le distanze da questo grave episodio e che lo condannino pubblicamente.

La violenza e la cultura dell’odio non sono mai accettabili e condivisibili. Tantomeno nella politica, che dovrebbe essere arte del dialogo e del confronto per la realizzazione bene comune.

Foligno è ed è sempre stata una città rispettosa, democratica, solidale e accogliente, ci auguriamo che comportamenti del genere non trovino mai più spazio.

Dal Partito democratico di Foligno

Commenta per primo

Rispondi