Ex Novelli, De Luca e Lucidi M5s al lavoro per la proroga Cigs

 
Chiama o scrivi in redazione


Ex Novelli, De Luca e Lucidi M5s al lavoro per la proroga Cigs

da Stefano Lucidi e Thomas De Luca
Ex Novelli, De Luca e Lucidi M5s al lavoro per la proroga Cigs
. Siamo in contatto quotidiano con il Ministero del Lavoro, in particolare con la Divisione ammortizzatori Sociali per seguire l’iter di proroga della CIGS per gli ex-dipendenti Novelli e Alimentitaliani.

A seguito del verbale di accordo siglato in data 2 maggio 2018 presso il Ministero del Lavoro, è prevista la proroga della CIGS per i dipendenti Ex-Novelli ricaduti nel fallimento della società Alimentitaliani srl e trattandosi di un atto di prosecuzione non dovrebbero esserci problemi alla finalizzazione dell’iter che speriamo avvenga in tempi brevi interventi dovuti, anche in virtù dello stato di Crisi Complessa stabilita mesi or sono.

Stando ai requisiti dell’accordo mancherebbero alcuni dettagli formali, che la parte fallimento dovrebbe fornire al Ministero, auspichiamo in tempi brevi, determinando in questo modo lo sblocco definitivo dell’iter.

LEGGI ANCHE: Fallimento Alimentitaliani, Uila chiede attenzione per lavoratori dell’ex gruppo Novelli

La vicenda Novelli nasce in un sistema di relazioni politiche ed economiche che hanno condotto alla disgregazione dell’impero agro-alimentare umbro. Sono arrivate 20 manifestazioni di interesse per affitto di rami d’azienda il che certifica la nullità di quanto siglato in quel famigerato 22 dicembre al MISE, giorno in cui la cessione fu valutata da tutti i politici presenti come unica soluzione di continuità ed integrità, è chiaro che oggi l’affitto di ramo d’azienda sconfessa tutte quelle dichiarazioni e mette in dubbio la cessione stessa.

A pochi giorni dal ballottaggio per il Comune di Terni è a tutti evidente che la città deve stringersi intorno all’unica forza politica che nel corso degli anni si è opposta con decisione e serietà alla cessione del Gruppo Novelli, mentre il centro destra non ha mai proferito parola, di sicuro il candidato Latini non è mai intervenuto in merito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*