Comune Foligno nega permesso per presepe Rasiglia e scoppia la polemica

Comune Foligno nega permesso per presepe Rasiglia e scoppia la polemica

Comune Foligno nega permesso per presepe Rasiglia e scoppia la polemica

da MeetUp Foligno StelleNelCuore

A seguito dell’articolo pubblicato da RGUNotizie in merito all’annullamento del presepe di Rasiglia a causa del non rilascio delle opportune licenze, come Movimento StelleNelCuore condanniamo fermamente l’operato di questa amministrazione (fortunatamente agli sgoccioli) per aver negato l’autorizzazione a svolgere il caratteristico presepe che tanta gente avrebbe portato a visitare questo borgo.

Come Movimento StelleNelCuore abbiamo a cuore la rivitalizzazione e il ripopolamento della montagna come già abbondantemente illustrato nel nostro progetto elettorale per la montagna e il presente accaduto non fa altro che rafforzare la nostra convinzione, che la montagna sia stata fatta deliberatamente “morire” svuotandola di abitanti, dalla possibilità di svolgervi delle attività, dalla riduzione dei servizi.

Non si può bloccare una meritevole iniziativa riducendola a mere interpretazioni burocratiche, comode quando non si vogliono approvare iniziative che “disturbano” applicando zelantemente tutte le norme e molto elastiche quando si vogliono approvare quelle “gradite” a questa amministrazione.

Un comune con un’amministrazione che abbia a cuore la cittadinanza, in presenza di tali iniziative avrebbe dovuto farle proprie e studiare la soluzione opportuna, non solo per consentirla, ma e soprattutto migliorarla, non vederla come un problema ma come una grande opportunità.

Avrebbe dovuto farla diventare un come un efficiente volano per lo sviluppo delle frazioni montane viciniore, con notevoli ricadute economiche ed occupazionali anche per la città.

Apprezziamo il coraggio e la determinazione dimostrata dai residenti di Rasiglia, dalla loro associazione “Rasiglia e le sue sorgenti” e dal dott. Umberto Tonti nel cercare di rivitalizzare e ripopolare la montagna. A tutte le persone che si sono spese per risollevare il destino della frazione Rasiglia e della montagna va tutto il nostro sostegno e la nostra vicinanza.

Commenta per primo

Rispondi