Tutela alberi, nuovo regolamento del verde pubblico e privato

 
Chiama o scrivi in redazione


Tutela alberi, nuovo regolamento del verde pubblico e privato

Tutela alberi, varo di un nuovo regolamento del verde pubblico e privato

da Maria Cristina Morbello
A Perugia sono stati tagliati centinaia gli alberi ad alto fusto e molti di quelli rimasti hanno bisogno di immediate cure per garantirne la sopravvivenza e, quindi, le importanti funzioni.
Il verde urbano, interagendo con l’atmosfera, è essenziale per la salute pubblica, per la qualità dell’aria e dell’acqua e per la salvaguardia della biodiversità. Il Comune di Perugia, candidato al “Premio Capitale Verde Europea 2022”, ha bisogno di una razionale gestione del patrimonio verde e dei suoi alberi, gestione che può trovare la sua fonte solo in uno specifico e nuovo regolamento che disciplini l’attività diretta alla salvaguardia, alla progettazione e realizzazione, alla fruizione del verde pubblico e privato, anche promuovendo la partecipazione dei cittadini e delle associazioni.
Molte città d’Italia si sono dotate di un apposito regolamento per il verde, tra queste Milano, Roma e Torino. Per queste ragioni ho presentato un Ordine del giorno per chiedere al sindaco di Perugia di avviare l’iter per il varo di un nuovo regolamento del verde pubblico e privato in conformità ai principi sanciti dall’articolo 9 della Costituzione italiana che tutela il paesaggio, alle disposizioni generali di legge, alle migliori prassi internazionali in materia di contrasto ai cambiamenti climatici, nonché alle specifiche disposizioni dei vigenti regolamenti e deliberazioni comunali sull’argomento.
Il Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*