La Sagra del Cinema torna a Perugia, al Parco Sant’Angelo

 
Chiama o scrivi in redazione


La Sagra del Cinema torna a Perugia, al Parco Sant'Angelo

La Sagra del Cinema torna a Perugia, al Parco Sant’Angelo

La Sagra del Cinema torna a giocare “in casa”. Da venerdì 31 luglio a domenica 2 agosto la kermesse cinegastronomica ideata dall’associazione perugina MenteGlocale farà infatti tappa, nella sua inedita versione “on the road”, a Perugia, al Parco Sant’Angelo di corso Garibaldi, per tre giorni di cinema a ingresso gratuito. Sul grande schermo gonfiabile che in quest’estate sta facendo il giro di Umbria e Toscana (una cinquantina le serate in programma tra luglio e settembre) verranno proiettati Il grande salto, opera prima di Giorgio Tirabassi (venerdì 31 luglio), Bangla, del giovanissimo Phaim Bhuiyan, miglior regista esordiente al David di Donatello 2020 (sabato 1 agosto), per concludere con il capolavoro animato per bambini di tutte le età Wall-E (domenica 2 agosto).

Le proiezioni si terranno tutti i giorni alle 21.30, ma la giornata comincerà prima, dalle 18.30, con l’apertura del bar, musica e, in linea con la filosofia cinegastronomica della manifestazione, con aperitivi e degustazioni a tema (venerdì porchetta, in omaggio ai due borgatari protagonisti di Il grande salto, interpretati da Giorgio Tirabassi e Ricky Memphis, e sabato cucina africa, a tema con la storia multiculturale dell’italiano di seconda generazione Bhuiyan, “50 per cento bangla, 50 per cento Italia, 100 per cento Torpigna”).

La tre giorni perugina è promossa da T.Urb.Azioni – Azioni Urbane con il Turbo, progetto promosso dall’associazione YaBasta Perugia! e finanziato dalla Regione Umbria e dal Ministero Del Lavoro E Delle Politiche Sociali (ai sensi dell’articolo 72 del decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117 del 2018), con il contributo del Comune di Perugia e di Cammino Garibaldi, Il Giardino, Sapore Greco e Ristorante Mandela.

“In questa strana estate post Covid-19 – spiegano dalla Sagra del Cinema – la formula itinerante ci sembrava la migliore, e ci fa molto piacere che la nostra proposta sia stata accolta anche a Perugia, nella nostra città, e che si inserisca in un progetto così interessante di riqualificazione urbana, che sta vedendo residenti, volontari e operatori economici al lavoro per riportare al centro della vita culturale cittadina un quartiere così bello e importante per tutta la città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*