La maxi tavolata che riaccende Perugia, ecco la Taverna delle Taverne-la Disfida 📸 FOTO

 
Chiama o scrivi in redazione


La maxi tavolata che riaccende Perugia, ecco la Taverna delle Taverne-la Disfida

Voglia di divertimento, ma soprattutto relax senza pensare ai problemi che per mesi hanno tenuto tutti chiusi dentro casa. Voglia di ridere e sorridere. Questo e molto altro è stato ieri sera in piazza Matteotti a Perugia, dove oltre 200 perugini hanno cenato in una maxi tavolata medievale. La piazza gremita, tant’è che gli organizzatori hanno dovuto rimandare indietro tante persone. Non c’era posto per tutti, per rispettare le norme anti-covid. Tavoli distanziati, corridoi di sicurezza, entrate e uscite contingentate. Gli stuart agli ingressi per regolare gli afflussi. La piazza è stata transennata.

La “Taverna delle Taverne-la Disfida“, questo il nome della serata, è stata organizzata dalla Confraternita del Sopramuro che riunisce i commercianti di piazza Matteotti, i magnifici rioni di Perugia 1416, Porta Eburnea, le associazioni di via della Viola, via dei Priori e il Borgo Bello.

La manifestazione ha voluto rievocare Perugia 1416, saltata a causa del Coronavirus. Era infatti presente anche l’ex assessore alla cultura Teresa Severini Lungarotti, presidente della manifestazione, ma c’erano anche gli attuali assessori della giunta Romizi tra cui Luca Merli, Clara Pastorelli e Margherita Scoccia.

Bandiere e stendardi dei vari rioni hanno fatto da cornice intorno alla piazza e i camerieri avevano gli abiti medievali e indossavano tutti la mascherina. I partecipanti dovevano scegliere il migliore piatto della serata.

L’evento rientra nel cartellone di “Al centro l’estate” che ha come obiettivo quello di riaccendere i riflettori sulla città dopo mesi di chiusura. Chi non è riuscito a partecipare potrà farlo giovedì 6 agosto con la Mangialonga Jazz.


1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*