Imu, il 16 giugno scade la prima rata dell’Imu, ecco come fare

 
Chiama o scrivi in redazione


Imu, il 16 giugno scade la prima rata dell'Imu, ecco come fare

Imu, il 16 giugno scade la prima rata dell’Imu, ecco come fare

Si ricorda ai contribuenti che entro il 16 giugno 2020 dovrà essere versata la prima rata in acconto dell’IMU (Imposta Municipale Propria). Il versamento dovrà essere effettuato in autoliquidazione sulla base delle aliquote e detrazioni deliberate dal Consiglio Comunale con Delibera n. 38 del 25.05.2020. Il contribuente potrà effettuare il versamento dell’imposta complessivamente dovuta in un’unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 giugno.

Il Decreto Legge 34, del 19 maggio 2020, riconosce l’esenzione dall’imposta municipale propria – IMU per il settore turistico, e precisamente all’art.177, prevede che:

«1. In considerazione degli effetti connessi all’emergenza sanitaria da COVID 19, per l’anno 2020, non è dovuta la prima rata dell’imposta municipale propria (IMU) di cui all’articolo 1, commi da 738 a 783 della legge 27 dicembre 2019, n. 160, relativa a:

  1. a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali; 
  2. b) immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & (ampersand) breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.
  3. Per il ristoro ai comuni a fronte delle minori entrate derivanti dal comma 1, è istituito, nello stato di previsione del Ministero dell’interno, un fondo con una dotazione di 74,90 milioni di euro per l’anno 2020. Alla ripartizione del Fondo si provvede con decreto del Ministro dell’interno di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, previa intesa in sede di Conferenza Stato-città ed autonomie locali, da adottare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto.»

Informazioni più dettagliate sono pubblicate nel sito istituzionale del Comune di Perugia al seguente link: https://www.comune.perugia.it/pagine/imu-2020

Nello stesso sito internet è disponibile il software per il calcolo dell’imposta dovuta.

In relazione al perdurare dell’emergenza derivante dalla diffusione  del Coronavirus e per tutta la durata della stessa, le modalità di informazione e chiarimenti, anche in relazione al pagamento dall’IMU, sono stabilite in via generale mediante comunicazioni a mezzo posta elettronica o tramite telefono.

In caso di necessità e urgenza, non altrimenti risolvibile, l’utenza potrà essere ammessa nella sede di via Oberdan, 56, in ragione di una persona alla volta ed esclusivamente previo appuntamento concordato telefonicamente o tramite mail, da svolgersi esclusivamente allo sportello dotato di dispositivi  di protezione. Numeri di telefono: 0755774040 /0755774036.

e.mail: p.passeri@comune.perugia.it; s.bistoni@comune.perugia.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*