Detto, fatto, segnalate buche pericolose, subito ricoperte

 
Chiama o scrivi in redazione


Detto, fatto, segnalate buche pericolose, subito ricoperte

Dopo la segnalazione di due buche, piccole come dimensione ma profonde come pericolosità, l’intervento delle squadre comunali ha risolto i problemi di via San Bartolomeo e di via Pieve di Campo (sottopasso della ferrovia) e, tanto che erano in zona, risanata anche la teoria di buche di via Etrusca in prossimità del passaggio a livello della Ferrovia Foligno-Terontola.

Piccole ma significative cose per la tranquillità di chi transita su questi tratti di strada. Ma, sempre a proposito di buche e di altri interventi sul verde, sui tombini, sulle rotonde e sui lati delle strade, c’è un suggerimento di Giorgio, la “sentinella” di via S.Bartolomeo che non si tira indietro quando c’è da fare qualche piccolo intervento con i mezzi di cui dispone.

Giorgio suggeriva e proponeva ai responsabili comunali di “attrezzare un mezzo polifunzionante, con due persone a bordo, per queste piccole esigenze di strade, rotonde, tombini, rami sporgenti, segnaletica coperta da cespugli e rami, che fosse in servizio di un turno giornaliero e girasse per le vie della città e delle frazioni alla “ricerca” e al controllo di quanto più volte è segnalato dai cittadini”.

Un saggio suggerimento di cui ringraziamo Giorgio e lo giriamo a chi dei dovere. L’unico appunto relativo alla buca di via San Bartolomeo è che, a due metri e 80, da quella ricoperta ce n’è un’altra che avrebbe bisogno almeno di due palate di breccino catramato per evitare che diventi presto, anch’essa, pericolosa. (Gino Goti)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*