Dal carcere di Capanne l’arte presepiale napoletana in dono

 
Chiama o scrivi in redazione


Dal carcere di Capanne l’arte presepiale napoletana in dono L’evento, in programma dalle ore 16 di domenica 16 dicembre sul piazzale della chiesa, organizzato dal Centro Giovani della Parrocchia unitamente alla Pro Ponte, all’Unità Pastorale 14, alle Associazioni  In Ponte, Fuori dalle Scatole, Centro Socio Culturale 1° Maggio, si arricchisce del prezioso dono offerto dai detenuti del carcere di Capanne. Stimolati da alcuni detenuti napoletani, ospiti di Capanne ed esperti e appassionati dell’arte presepiale molto sentita a Napoli e in Campania, altri compagni hanno raccolto l’invito e insieme, come ogni anno in questo periodo, hanno realizzato dei presepi, vere e proprie opere d’arte, con materiale di riciclo: cassette della frutta, stuzzicadenti, e altri oggetti di scarto. Va riconosciuta la grande disponibilità e l’assistenza degli agenti della polizian penitenziaria che hanno contribuito a reperire i materiali occorrenti.

Sono nati presepi artistici  che denotano sensibilità e cuore da parte di coloro che con entusiasmo hanno aderito all’appello dei compagni “artisti”. I presepi e altri oggetti come modellini di velieri, donati all’iniziativa ponteggiana, potranno avere anche un valore il cui ricavato sarà  destinato ad opere di beneficenza. Già lo scorso i detenuti del carcere di Capanne si misero in evidenza donando dei presepi a Città di Castello dove ogni anno si svolge una rassegna di questa arte natalizia.

Intanto, oltre alle natività realizzate dagli artisti della Pro Ponte e posizionate sulle rotatorie del paese, se ne aggiunge un’altra: una preziosa opera di Paolo Ballerani che sarà posta sulla rotatoria tra via della Scuola e via Cestellini in prossimità della chiesa.

Il “Natale per…il dono”, cui hanno collaborato anche A.L.I.Ce., Comitato Chianelli, AVIS, Residenza Volumnia, prevede anche il mercatino di Natale, golosità di cucina, giochi per grandi e piccini, il tutto a partire dalle ore 16.  Poi alle 20.30 esibizione del coro: Trasimeno Gospel. Tutti i  bambini che interverranno sono pregati di portare un gioco da donare ai  loro compagni meno fortunati e una letterina per Babbo Natale da appendere all’”Albero dei Buoni propositi”.

L’intento della manifestazione e degli organizzatori è esclusivamente  a fini benefici  e nel corso del pomeriggio, con l’intervento del sindaco Romizi e degli assessori Casaioli e Wagué, sarà consegnato al Comitato Chianelli un assegno da 1.000,00€, il ricavato della Festa del Dono dello scorso anno. (Gino Goti)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*