Baiocco d’Argento “Con il Cuore” all’atleta Lamberto Boranga

Baiocco d'Argento "Con il Cuore" all'atleta Lamberto Boranga

Baiocco d’Argento “Con il Cuore” all’atleta Lamberto Boranga

“In tutta Italia ho ricevuto varie riconoscenze e tantissimi premi, ma quando è la tua città a riconoscere i tuoi meriti sportivi è tutta un’altra emozione”. A dirlo Lamberto Boranga, medico sportivo, ex portiere del Grifo ed atleta master, che nella giornata di venerdì 15 marzo, nella sala della Vaccara di Palazzo dei Priori, è stato insignito del “Baiocco d’argento con il cuore”.

A volere il riconoscimento è stato il delegato del Progetto cuore, Carmine Camicia, che ha spiegato: “Boranga è una vera leggenda dello sport e quando lo sport è vita, passione e viene praticato con il cuore e ad alti livelli, non si può fare altro che lodare lo sportivo e dargli merito di quanto conquistato. Ancora di più quando i risultati arrivano anche ad un’età non più giovanissima”.

A premiare Boranga è stato un altro atleta, Luca Aiello, riconosciuto recentemente, sempre dal delegato Camicia, “Atleta del cuore 2019”. “È un piacere avere questo compito oggi – ha affermato l’atleta non vedente Aiello –, non solo perché è un grande sportivo, ma anche perché essendo un suo paziente ho avuto modo di conoscerlo e posso dire che con la testa è sempre nello sport. Boranga ti racconta sempre le sue imprese e questo conferma quanto sia sempre in attività”.

L’atleta Boranga ha ricevuto, inoltre, anche una pergamena dal dottor Luca Camicia che ha sottolineato: “Il dottor Boranga è un esempio per tutti noi, perché rappresenta la costanza, la longevità e l’amore per lo sport e con le sue imprese sportive ci dà sempre una grande lezione di vita”. Dal canto suo, Boranga si è augurato che presto l’impianto di Santa Giuliana possa avere la pedana utile per poter effettuare gli allenamenti, che in questo momento è costretto a fare a Bastia Umbra.

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato, tra gli altri, anche una delegazione della società di atletica e podismo de i L’Unatici di Ellera di Corciano e di altre società sportive. L’artista Sabato Ariante ha omaggiato, infine, lo sportivo ritraendolo in un dipinto “I don’t stop!”.

Rassegna stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*