CVA di San Martino in Campo è stato restituito alla cittadinanza della frazione

 
Chiama o scrivi in redazione


CVA di San Martino in Campo è stato restituito alla cittadinanza della frazione

CVA di San Martino in Campo è stato restituito alla cittadinanza della frazione

Nei giorni scorsi il CVA di San Martino in Campo è stato restituito alla cittadinanza della frazione, per il tramite dell’associazione che lo gestisce grazie a una convenzione con il Comune di Perugia, dopo la conclusione dei lavori di adeguamento dell’immobile alla normativa antincendio e di quelli che si sono resi necessari per risolvere le diverse criticità emerse nel corso dell’intervento.

© Protetto da Copyright DMCA

“A nome dei consiglieri di maggioranza della III Commissione Consiliare Urbanistica esprimo piena soddisfazione per questo risultato- -ha detto la presidente Cristiana Casaioli– La questione è stata oggetto di discussione attenta in commissione, a testimonianza dell’interesse dell’amministrazione. Il Covid e le criticità emerse durante i lavori hanno inevitabilmente allungato i tempi per la riconsegna del CVA alla frazione, ma oggi i cittadini di San Martino in Campo possono godere nuovamente di una struttura sicura e pienamente fruibile.”

La presidente Casaioli ha tenuto anche a sottolineare il grande sforzo realizzato dal Comune nel corso del 2020 per la realizzazione di numerosi interventi di adeguamento antincendio nei CVA cittadini.

“ Sono ormai anni che i nostri CVA hanno bisogno di manutenzione –afferma la presidente Casaioli- e mai come adesso, un’amministrazione aveva investito risorse sul loro adeguamento. Nel CVA di San Martino in Campo sono state impiegate risorse pubbliche per circa 210.000 euro, altri CVA del territorio hanno avuto opere di manutenzione straordinaria importanti e tutto questo sta a testimoniare quanto sia importante per questa amministrazione fare in modo che i cittadini possano fruire di efficienti strutture pubbliche, adeguate alle loro esigenze. Ritengo sia stato fatto un grande lavoro da parte dei nostri tecnici che,in questo momento così difficile, si sono impegnati per riconsegnare alla comunità di San Martino in Campo il CVA completamente a norma nel più breve tempo possibile.”

In particolare, sono stati completati gli interventi presso il CVA di Montelaguardia, per un importo complessivo di 77mila euro, e il CVA di Colombella, per un importo di 185mila euro, per il quale si è in attesa del sopralluogo dei VV.FF. ai fini del rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi.

Nel corso del 2020 sono stati avviati e sono attualmente in corso di svolgimento, ulteriori interventi  nei CVA di Casaglia  (110.000,00 euro), di Ramazzano (47.000,00 euro) e Pianello (53.000,00 euro). Infine, per il 2021, sono state programmate altre azioni di messa in sicurezza dei Cva di S. Orfeto per un importo di 30.000,00 euro), di Fratticiola Selvatica (100mila euro), di Balanzano (50mila euro) e Ponte Pattoli (200mila euro).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*