Montecastrilli, arrivano le Panchine Giganti

Presentata oggi la Big Bench Route. Inaugurazione il 25 aprile

Montecastrilli, arrivano le Panchine Giganti

Montecastrilli, arrivano le Panchine Giganti

Presentata oggi la Big Bench Route. Inaugurazione il 25 aprile

Sei panchine giganti posizionate nei punti panoramici del comune di Montecastrilli saranno i puntini da unire per disegnare un emozionante percorso di 85 chilometri.

E’ questa l’essenza dell’innovativo progetto di promozione del territorio presentato nel corso di una conferenza stampa dal sindaco del Comune di Montecastrilli, Riccardo Aquilini.


Di Rossano Pastura


Alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, Paola Agabiti e del presidente della Fondazione Carit, Luigi Carlini, il sindaco Aquilini ha illustrato l’idea del progetto, la sua realizzazione e i possibili sviluppi che questo può portare.

“L’idea di installare queste panchine giganti – ha spiegato Aquilini -, nasce due anni fa, quando iniziammo a pensare a questo progetto. Le panchine giganti, Big Bench, nascono da un progetto dell’architetto americano Chris Bangle, a seguito del quale è nata la fondazione Big Bench Community Project.”

“La Nostra idea però era quella di creare qualcosa di unico, di particolare – continua il sindaco di Montecastrilli -, e quindi abbiamo pensato di realizzare un percorso all’interno del territorio comunale che collegasse le sei panchine installate, una nel capoluogo e le altre 5 in ogni frazione“.

Ed ecco che, come nel gioco in cui si uniscono i puntini, le sei installazioni consentiranno di allineare tutte le frazioni e il capoluogo del Comune di Montecastrilli, attraversando un territorio ricco di colori, di colture, di tradizioni eno-gastronomiche, percorrendo strade non asfaltate e godendo di viste panoramiche di grande bellezza.

Un percorso lungo 85 chilometri, che rende unica questa iniziativa, essendo Montecastrilli il solo comune in Italia ad avere più di una panchina gigante sul proprio territorio.

“Partendo dai dati sulle presenze turistiche che indicano una permanenza media di 12 giorni nel nostro territorio – ha aggiunto Riccardo Aquilini -, abbiamo voluto offrire un’ulteriore motivo di permanenza, creando questo circuito ad anello, che grazie ad una punzonatura per ogni panchina visitata, attribuirà una speciale patente a tutti coloro che affronteranno il percorso”.

Insieme al comune, protagoniste di questa iniziativa saranno le Pro Loco del territorio che avranno il compito di rendere accogliente lo spazio intorno alle panchine e curarne il decoro.

“Voglio ringraziare – ha concluso Aquilini -, la Fondazione Carit, per il sostegno economico che ha permesso la realizzazione di questa iniziativa, la Regione Umbria, che ha messo a disposizione il marchio Umbria cuore verde d’Italia e l’azienda OI, che ha contribuito a realizzare il progetto”

Va infatti specificato che per ottenere l’ingresso nella Community delle Big Bench, la loro realizzazione non deve essere realizzata con risorse finanziarie del bilancio comunale.

Il presidente della Fondazione Carit, Luigi Carlini, ha sottolineato come “questa iniziativa rientra nel solco di altre azioni sostenute dalla Fondazione per promuovere il nostro territorio”.

“Già in passato – ha aggiunto Carlini -, la Fondazione ha finanziato progetti sui cammini e sugli itinerari che attraversano i borghi e le campagne della conca ternana e della Valnerina. Il percorso delle panchine giganti rappresenta un ulteriore elemento di valorizzazione del territorio”.

L’assessore Paola Agabiti si è complimentata per l’idea avuta dall’amministrazione comunale di Montecastrilli.

L’assessore regionale al turismo, Paola Agabiti

“La strada delle panchine giganti – ha dichiarato la Agabiti -, è un progetto innovativo e originale, che si inserisce in un contesto regionale che vede un grande sviluppo del turismo lento e sostenibile”.

“L’Umbria – ha spiegato l’assessore al turismo -, è oggi un punto di riferimento a livello nazionale, essendo divenuta dopo gli anni della pandemia, una delle regioni più frequentata da quei turisti che vogliono visitare luoghi ricchi di arte, cultura e bellezze paesaggistiche. Un importante volano di sviluppo con importanti ricadute economiche e sociali”.

L’inaugurazione del percorso si terrà il prossimo 25 aprile, alle ore 15,00 con partenza dall’Info Point di Montecastrilli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*