Ciclovie, assessore Melasecche, confronto molto positivo con Trenitalia

Si è discusso anche delle altre ciclabili in corso di progettazione

 
Chiama o scrivi in redazione


Ciclovie, assessore Melasecche, confronto molto positivo con Trenitalia

Ciclovie, assessore Melasecche, confronto molto positivo con Trenitalia

Programmato da tempo, si è svolto oggi, presso la sede regionale di Piazza Partigiani a Perugia, l’incontro tra l’assessore alle infrastrutture e trasporti, Enrico Melasecche, con Trenitalia, la FIAB, Federazione Ambiente e Bicicletta, e Legambiente. All’ordine del giorno l’attività svolta dalla Regione nell’anno trascorso in questo ambito da un lato, e dall’altro le proposte che le associazioni del settore intendevano presentare.

“Da parte di tutti – ha sottolineato l’assessore Enrico Melasecche – è stato rilevato che forse per la prima volta da molto tempo c’è stato uno scambio ampio di informazioni sulle progettazioni in corso per quanto riguarda le nuove opere che stanno avanzando, sui problemi incontrati lungo il cammino, ma anche sulla possibilità di fornire fin dal prossimo cambiamento di orario estivo la possibilità di aumentare l’offerta di trasportare le bici sui treni regionali gestiti da Trenitalia”. L’assessore Melasecche ha elencato la serie di progettazioni assegnate di recente per il recupero completo del percorso ciclabile sulla ex Ferrovia Spoleto Norcia che vede vari progettisti all’opera per una serie di appalti per circa 8,2 milioni di euro. “Un impegno forte per la riapertura e il rilancio di quel bellissimo percorso – ha affermato – che già migliaia di appassionati frequentano ma che, opportunamente strutturato e riorganizzato, può diventare un must nella promozione dell’Umbria come già il viadotto del Cortaccione è stato inserito, con i ciclisti che lo percorrono, in uno dei video recentemente promossi dall’Assessorato regionale al Turismo.

FCU, verso lo sblocco di 24 milioni di euro congelati da anniSi è discusso anche delle altre ciclabili – ha proseguito Melasecche – in corso di progettazione e prossime alla realizzazione, dei percorsi nazionali in cui l’Umbria per la prima volta chiede di essere inserita con i relativi finanziamenti e da cui purtroppo è stata nel corso delle legislature precedenti completamente esclusa.

Gli appassionati hanno chiesto che in seguito alla normativa nazionale che favorisce lo sviluppo nell’uso della bici anche l’Umbria possa avere una normativa dedicata a questo settore per favorire la massima diffusione ma anche per regolamentare l’utilizzo dei materiali idonei, di una segnaletica tipo adeguata e di tipologie standard che unifichino e razionalizzino finalmente le molte iniziative, spesso non coordinate, che vedono spuntare qua e là spezzoni di ciclabili non inserite in una rete regionale organica”.

L’assessore Melasecche ha anche spiegato l’impegno straordinario per la completa riapertura della FCU da Sansepolcro a Terni, finanziato nel PNRR, che rilancerà nei prossimi anni la dorsale umbra e ne farà una attrattiva nazionale come accade in altre realtà internazionali con la possibilità di portarsi la bici al seguito oppure di noleggiarla facilmente nelle stazioncine in cui sarà attivo il servizio di bike sharing.

“Il prossimo appuntamento entro breve tempo – ha concluso Melasecche – per constatare i primi risultati di questo fervore realizzativo che contraddistingue questa fase storica regionale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*