Violenta tempesta di vento in Umbria, scoperchiato tetto palestra di Castiglione del Lago

Piscina di Castiglione del Lago (Foto Fabrizio Foscoli da Facebook)

Violenta tempesta di vento in Umbria, diversi interventi dei vigili del fuoco

Una violentissima tempesta di vento da ieri sera sta imperversando la regione Umbria. Il vento forte ha causato danni nella notte in tutta la provincia di Perugia. Venti di tramontana molto forti continueranno a soffiare per almeno 48 ore.

Tanti gli interventi dei vigili del fuoco, impegnati in diverse parti della regione. Numerose richieste al centralino della sala operativa per alberi pericolanti, comignoli e tetti danneggiati, tra questi anche quello della piscina di Castiglione del Lago, in alcuni punti scoperchiato.

I vigili del fuoco ribadiscono che in caso di forte vento è vietato accendere fuochi di qualunque genere, anche per bruciare resti di potature e simili. In condizione meteo avverse come in presenza di vento, l’eventuale accensione di fuochi, oltre che essere pericolosa, è vietata e pesantemente sanzionata.

Martedì 26 marzo precipitazioni sparse, sottoforma di pioggia, grandine e anche neve in montagna. La situazione meteorologica da mercoledì riprenderà un trend siccitoso preoccupante almeno fino alla fine del mese. Residue precipitazioni sparse al mattino, nevose localmente fino a quote intorno ai 700-800 metri, con tendenza a progressiva attenuazione dei fenomeni e della nuvolosità. Cielo irregolarmente nuvoloso in serata ma senza precipitazioni, con nuvolosità in ulteriore attenuazione sui settori occidentali.

Il Centro Funzionale della Prociv ha diramato il bollettino di criticità giallo per rischio vento.

Per domani condizioni di tempo stabile con cieli generalmente poco nuvolosi nel corso delle ore diurne su gran parte del territorio; nubi più compatte nel pomeriggio sulle zone centrali, ma sempre con tempo asciutto. Nubi sparse anche nella serata, locali nevicate sui settori di confine con le Marche.

 

 

Commenta per primo

Rispondi