Tavoli e panchine del Percorso Verde inutilizzabili, e qualcuno attacca i giornali

 
Chiama o scrivi in redazione


Tavoli e panchine del Percorso Verde inutilizzabili, e qualcuno attacca i giornali

I cittadini, nel complesso, si stanno comportando bene e lo si vede dalla riduzione dei verbali: ma non tutti lo fanno. Il comune, così come in altre città d’Italia, ha concesso la possibilità di tornare a vivere gli spazi verdi a patto che si rispettino regole ben precise. Ma i comportamenti scorretti sono emersi a lockdown finito e nei parchi si è visto subito.

Il comune, tramite la polizia locale è stato costretto a intervenire al percorso verde di Pian di Massiano e in altri parchi più piccoli perché le panchine e i tavolini erano occupati dalle persone. Chi si era seduto per riposarsi dopo la corsetta, chi giocava a carte utilizzando i tavolini, chi aveva fatto piccoli raggruppamenti e quindi assembramenti o chi utilizzava le attrezzature sportive disponibili nella zona.

Piccole cose che non vanno fatte e che hanno fatto scattare l’allarme. Gli agenti della polizia municipale, diretti da Nicoletta Caponi, a Pian di Massiano, dunque, oltre ai giochi per bambini, hanno delimitato con il nastro rosso e bianco anche panchine, tavolini e attrezzature sportive.

Segnalazioni sono arrivate pure dal parco Sant’Anna, dal Chico Mendez e da Montegrillo o dalla zona del Grocco. Di questo problema ne avevamo già parlato ieri e qualche lettore un po’ arrabbiato aveva pubblicamente attaccato i giornali dando la colpa ai giornalisti per averlo scritto. Un commento di cattivo gusto: “Dovrebbero falli chiude’……..i giornali, no i parchi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*