Terrore in centro a Perugia stranieri si prendono a calci, pugni e bottigliate |VIDEO

Terrore in centro a Perugia stranieri si prendono a calci, pugni e bottigliate

Terrore in centro a Perugia stranieri si prendono a calci, pugni e bottigliate

Follia a Perugia a quasi ora di cena. Erano le 19,30 quando due africani cominciano a litigare sulle scalette del duomo, in piazza IV Novembre. Calci, pugni, bottiglie di birra spaccate e pezzi di vetro che si puntano addosso come coltelli.

La scena non sfugge ai passanti e molti di questi pubblicano foto e video sui social. Gira subito la voce. Si vedono due prendersi a spintoni, poi uno tenta di dare un cazzotto al rivale che a sua volta prende una bottiglia di vetro con la mano destra, mentre con l’altra pira un pugno all’avversario che cade a terra. La gente sbalordita urla. Uno dice: «Guarda che roba», «guarda i calci» «possibile che non c’è nessuno». Si sente il rumore della bottiglia andata in frantumi. Uno dei due riesce a scappare. In pochi secondi una pattuglia della Volante e due agenti del posto fisso di Polizia che è stato riaperto da poco. Uno dei due è stato fermato, mentre l’altro è riuscito a divincolarsi.

Da quanto si apprende pare che un ragazzo di colore – uno dei litiganti – abbia puntato anche il coltello verso uno degli agenti. I poliziotti, sempre stando a quando viene raccontato, lo avrebbero neutralizzato rapidamente.

Dopo l’intervento gli agenti lo hanno caricato in auto e lo hanno portato in questura. E dalla sede centrale della Polizia di Stato a Pian di Massiano, confermano che c’è stata una lite e che ci sono stati anche dei colpi.  Il video è stato postato dall’ex consigliere regionale dell’Umbria Massimo Monni, sul proprio profilo Facebook con un post ‘Perugia città sicura’.

 

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
14 + 23 =