Soldi per i disabili, mancano 5 milioni di euro, famiglie senza assegno di sollievo

 
Chiama o scrivi in redazione


Soldi per i disabili, mancano 5 milioni di euro, famiglie senza assegno di sollievo
Image by Steve Buissinne from Pixabay

Soldi per i disabili, mancano 5 milioni di euro, famiglie senza assegno di sollievo

La cifra che aspettano le famiglie dei malati che dovevano essere aiutati dal Fondo regionale per la non autosufficienza ammonta a 5 milioni di euro. Il fondo fino ad ieri non c’era. E’ quanto riporta oggi il Messaggero Umbria.

Il conto – scrive il quotidiano – è fatto sulla dotazione 2018 di quanto assegnato dal decreto del presidente del Consiglio del 12 dicembre 2018 a cui vanno aggiunti i fondi che erano stati stanziati dalla Regione dell’Umbria.

Il riparto nazionale 2018 dava all’Umbria l’1,71% del fondo nazionale, cioè 7,6 milioni di euro. E per il 2019, secondo rumor di palazzo, la cifra potrà essere più ampia e dovrebbe toccare i nove milioni. Di quei soldi quasi 5 milioni sono per gli assegni di sollievo e i beneficiari sono oltre 620. Un centinaio sono malati di Sla, 120 hanno grave disabilità e malattia rara. Il resto dei beneficiari sono persone in difficoltà con grave disabilità.

Palazzo Donini (la vecchia giunta) doveva impegnarsi a garantire la continuità della programmazione in favore dei non autosufficienti. I familiari di alcuni dei disabili e malati che non hanno più l’ombrello del Prina (Piano regionale integrato non autosufficienza) si sono rivolti a Federconsumatori. Secondo una stima dovrebbero essere circa duemila le persone che sono aiutate con quel tipo di fondi. Con importi mensili che vanno dai seicento agli ottocento fino ai 1200. Soldi che arrivano direttamente a chi ha bisogno dell’assegno di sollievo oppure servono per pagare chi viene assunto per assistere la persona malata che sia Sla, autismo o una malattia rara.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*