Si finge meccanico e deruba automobilista, poi rapina donna, finisce in carcere

 
Chiama o scrivi in redazione


Si finge meccanico e ruba portafoglio a un'automobilista, poi rapina donna, in carcere

Si finge meccanico e deruba automobilista, poi rapina donna, finisce in carcere

La Polizia di Stato ha fermato un tunisino poco più che ventenne, poiché si è reso responsabile di una vera e propria serie di reati contro il patrimonio, tra cui ricettazione di numerosi ciclomotori, furto su autovettura ed anche una rapina. Il pm, presso la Procura della Repubblica di Perugia, grazie alle attività d’indagine svolte dai poliziotti, ha richiesto e ottenuto la misura della custodia cautelare in carcere.

Tra gli episodi di particolare rilievo, quello di fingersi meccanico per aiutare un automobilista in difficoltà a causa dell’avaria del proprio veicolo. Il tunisino si è avvicinato all’uomo fingendosi un meccanico ed offrendo il suo aiuto. Con una scusa è entrato dentro la macchina. Una volta dentro ha sottratto il portafoglio dell’automobilista, con una scusa si è allontano dal luogo fingendo di doversi recare nella propria officina per prendere del materiale necessario a riparare l’autovettura. Lo straniero è riuscito dopo ad effettuare una serie di acquisiti in alcuni esercizi della città, utilizzando una carta prepagata dell’automobilista.

Il cittadino tunisino, inoltre, ha rapinato una donna nella zona di Via Pellini a Perugia, minacciandola con un taglierino. I poliziotti, a quel punto, già da tempo sulle sue tracce, sono riusciti a bloccarlo mentre viaggiava a bordo di un ciclomotore rubato. Per il giovane si sono aperte le porte del carcere di Capanne.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*