Ragazza cinese tenta suicidio gettandosi nel Tevere, salvata dai Vigili del fuoco

Ragazza cinese tenta suicidio gettandosi nel Tevere, salvata dai Vigili del fuoco

Ragazza cinese si getta nel Tevere, salvata dai Vigili del fuoco

Si voleva suicidare, ma i vigili del fuoco sono arrivati in tempo e l’hanno salvata. E’ accaduto poco prima delle 21 di questa sera a Ponte Felcino di Perugia. Una ragazza cinese, dell’81, si è gettata nelle acque del fiume Tevere.

A dare l’allarme ai vigili del fuoco sono stati i carabinieri. Era stata la stessa ragazza che aveva chiamato il 112, informando l’operatore di turno al centralino dei carabinieri che aveva intenzioni suicide.

I militari hanno immediatamente avvisato i vigili del fuoco che sono arrivati sul posto con una squadra proveniente dalla sede centrale di Perugia Madonna Alta e un’altra dal distaccamento di Corso Cavour.
«Siamo usciti alle 20,48 – dicono al comando centrale delle Fiamme rosse a Madonna Alta di Perugia -, con due squadre. I nostri operatori si sono diretti subito a Ponte Felcino, sulla base delle indicazioni fornite dai Carabinieri che avevano ricevuto la telefonata».

Al loro arrivo la ragazza si era già gettata in acqua. Il caposquadra dei vigili del fuoco si è buttato nel fiume e l’ha salvata. La giovane ha 38 anni, abita a Brescia, ma era in Umbria in visita dalla sorella che vive nella zona. Non si conoscono quali siano le cause che hanno spinto la giovane orientale a tentare di togliersi la vita. Un gesto terribile, gettarsi nel fiume. Nel suo dramma interiore un sprazzo di lucidità e la telefonata ai Militari dell’Arma che hanno fatto scattare l’immediato, e doppio, intervento dei Vigili del fuoco. Appena arrivati al fiume – il tentativo di suicidio è avvenuto dietro alla sede decentrata della Asl – il caposquadra non ha esitato un attimo e si è buttato nelle acque del Tevere. E’ riuscito ad afferrarla e a portarla in salvo. Era immersa fino al torace e si teneva a dei rami per non essere trascinata dalla corrente. Sul posto, oltre ai Carabinieri, anche il 118 che ha preso in cura la ragazza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*