Primi 213mila euro a comuni per i danni causati da eventi emergenziali

somme dichiarate dagli stessi Comuni rendicontate

Nubifragio Bastia, anziana salvata da volontario e da Assessore Franchi
@Foto Gruppo Editoriale Umbria Journal

Primi 213mila euro a comuni per i danni causati da eventi emergenziali

Circa 213mila euro sono stati assegnati dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Protezione Civile Enrico Melasecche, per far fronte ai danni rilevati in occasione degli eventi emergenziali avvenuti nel secondo semestre di quest’anno.  “Sono state diverse le emergenze avvenute in questo secondo semestre dell’anno – ha spiegato l’assessore Melasecche -. Ora abbiamo assegnato risorse, previste nel Bilancio regionale, ai Comuni nei quali sono state accertate situazioni straordinarie. Il Codice di Protezione Civile, infatti, – prosegue Melasecche – individua quali attività di protezione civile quelle necessarie a fronteggiare emergenze di origine naturale o derivanti dall’attività dell’uomo che debbono essere fronteggiate con mezzi o poteri straordinari”.

 Si tratta delle somme dichiarate dagli stessi Comuni rendicontate
per far fronte ai primi interventi di supporto alle popolazioni.

   Al Comune di Sant’Anatolia di Narco, sono stati assegnati 11.441 euro per la messa in sicurezza e l’eliminazione del pericolo per la pubblica incolumità in località Grotti per dissesto franoso lungo la strada comunale in via dei Tigli e riapertura della strada, sorto a seguito di un forte temporale avvenuto il 7 agosto. Al Comune di Narni, colpito da un forte nubifragio in data 19 agosto, va l’importo di 11.183 euro per interventi di somma urgenza per il ripristino della viabilità di varie strade comunali e provinciali. Al Comune di Ferentillo assegnati 60.000 euro per la realizzazione di un intervento sulla strada denominata “Monterivoso – Tripozzo” e un intervento sulla strada comunale denominata “Ferentillo attraverso la frazione Gabbio fino alla località il Castello” danneggiate a causa degli eventi meteorici del mese di settembre.

   A seguito degli eventi atmosferici del 15 settembre scorso, al Comune di Monte Santa Maria Tiberina sono stati assegnati 10.858 euro per la rimozione, il trasporto e lo smaltimento del materiale terroso, lo spurgo dei tombini e attraversamenti stradali intasati dal materiale terroso delle strade comunali; al Comune di Nocera Umbra la somma di 30.000 euro per rimuovere in tempi brevi il materiale riversato e ripristinare i collegamenti con le abitazioni e soprattutto con gli impianti della rete idrica; al Comune di Montone 40.400 euro per interventi vari in corso di esecuzione attivati per risolvere situazioni di emergenza e criticità immediate ed, infine, al Comune di Gubbio la somma integrativa di 70.000 euro per l’intervento relativo al ripristino della viabilità della “Strada comunale n. 23 – vecchia strada della Contessa” che dovrà assorbire, quale strada alternativa, per vari mesi, il traffico che verrà interrotto sulla attuale Contessa a causa del doppio intervento che andrà a realizzare l’ANAS: demolizione e ricostruzione dell’impalcato antistante la galleria e la riqualificazione della stessa galleria.

  “A questi finanziamenti, faranno seguito – ricorda l’assessore Melasecche – i 600.000 euro riconosciuti ai tre Comuni, Pietralunga, Scheggia e Gubbio, che rientrano nello stato di emergenza relativo agli eventi meteorologici di eccezionale intensità del 15 settembre, appena giungerà l’autorizzazione del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile a cui abbiamo inviato i dettagli degli interventi proposti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*