Portiera dell’auto tocca l’altra, 60enne picchia proprietario ma rimedia anche una denuncia

 
Chiama o scrivi in redazione


Evade dagli arresti domiciliari e chiede di essere portato in carcere

Portiera dell’auto tocca l’altra, 60enne picchia proprietario ma rimedia anche una denuncia Tutto è nato per una portiera aperta appoggiata su un’altra auto: il proprietario, tornando con il carrello della spesa e vedendo il suo “vicino di parcheggio” al telefono e con lo sportello della sua auto aperto ed appoggiato contro la sua ha dato in escandescenze e lo ha colpito ripetutamente. E’ successo tutto nel primo pomeriggio del 26, una banale lite nel parcheggio di un supermercato, che ha portato alla denuncia di un 60enne ternano di origini campane per lesioni personali e calunnia, per aver dato una versione dei fatti non corrispondete alla verità, dove accusava l’altra parte di avergli procurato delle lesioni.

Gli accertamenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, al quale entrambi, si sono rivolti per sporgere denuncia il giorno successivo, hanno evidenziato, con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza del parcheggio, il reale svolgimento dei fatti: il 60enne, dopo aver indicato la portiera all’uomo, che l’aveva subito chiusa, aveva caricato la spesa, ma avendo visto che l’altro l’aveva aperta di nuovo, gli aveva tirato un pacco di zucchero e poi, per riprenderlo, si era introdotto nell’abitacolo, dove aveva colpito ripetutamente al volto e all’addome l’uomo, un 57enne di Terni, che era dovuto ricorrere alle cure dei sanitari che avevano riscontrato lesioni allo zigomo giudicate guaribili in 10 giorni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*