Pedone investito in via Mario Angeloni a Perugia, auto troppo veloci, non è la prima volta

 
Chiama o scrivi in redazione


Foto della Tabaccheria 18

Pedone investito in via Mario Angeloni a Perugia, auto troppo veloci, non è la prima volta

Un altro pedone investito sulle strisce in via Mario Angeloni a Perugia. La foto dell’investimento è stata postata ieri su Facebook dalla Tabaccheria 18. «Ieri mattina – scrivono sul post – un tamponamento, oggi purtroppo è stato investito un pedone. L’abbiamo detto più di una volta, qui servirebbe un semaforo pedonale! Tre corsie da attraversare a piedi sono troppe, aggiungiamo poi che qui la gente corre in macchina…»

L’uomo è stato portato in codice giallo all’ospedale di Perugia ha un politrauma guaribile in pochi giorni. Ma poteva andare peggio. 

Sul posto sono arrivati carabinieri e polizia locale. Ma la tre corsie di Via Mario Angeloni è una delle strade più rischiose ed attraversare è molto difficile considerando anche il fatto che le auto in quel punto vanno ad alta velocità come se fosse un autodromo.

In quel tratto ci sono spesso tamponamenti, ma anche investimenti, quelli sulle strisce poi sono frequenti con cadenza giornaliera. Se un’auto si ferma sulle strisce per far attraversare un pedone succede un patatrac perché chi viene da dietro o non fa in tempo a fermarsi e tampona o sorpassa prendendo in pieno il pedone. «E poi se un’auto si ferma davanti alle strisce – scrivono sul post – non ci vuole molto a capire che forse c’è qualcuno che sta attraversando!»

I titolari della tabaccheria 18 sono anni che hanno chiesto che venga installato un semaforo pedonale. La segnaletica c’è è ed è presente anche un dosso per far rallentare le auto, ma, purtroppo non basta. In questo soprattutto sulla terza corsia serve un intervento a tutela dei pedoni. «Non è possibile – dicono su Facebook – avere una tre corsie che divide due zone molto frequentate! Se devi attraversare non hai alternative, o arrivi alla stazione e fai il soprapasso o vai 100 metri più avanti e c’è il semaforo pedonale ma, attenzione, il semaforo non è una sicurezza perché molti non si fermano neanche col rosso!!!»

«Le auto in quel tratto di strada – dicono – prendono velocità anziché rallentare e le strisce davanti alla Tabaccheria 18 sono pericolose e poco segnalate. Uno strazio fatto presente anche all’assessore Fioroni ma se non facciamo una petizione scritta….verba volant»

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*