Parco la Fornace a Riosecco Città di Castello, tra degrado, incuria, siringhe e droga

Frame da un video di Sonia Radicati, pubblicato su Facebook

Parco la Fornace a Riosecco Città di Castello, tra degrado, incuria, siringhe e droga. Un luogo di degrado. Questo sarebbe diventato il parco la Fornace a Riosecco a Città di Castello. La notizia è riportata oggi sul Corriere dell’Umbria. A segnalare le problematiche sono gli stessi residenti che hanno raccontato come il parco si sta trasformando in un’autentica discarica. Rifiuti presenti ovunque e mancata pulizia e controllo della zona. Per non parlare di teppisti che ne distruggono gli arredi, scardinando il cancello principale o togliendo mattoni dalla piattaforma centrale pavimentata. Ma non è solo questo – dicono – ultimamente oltre alla sporcizia, sotto alle panchine sono state ritrovate siringhe usate, che costituiscono un grave pericolo per i frequentatori del parco che ormai non vogliono più andarci. Il parco della Fornace è il più grande dell’Alto Tevere, è di due ettari e ottocento metri di estensione.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*