Operazione antidroga Assisi, tolte dalla piazza dosi molto pericolose

 
Chiama o scrivi in redazione


Operazione antidroga Assisi, tolte dalla piazza dosi molto pericolose

“Questa operazione ha consentito di togliere dalla piazza delle dosi che possono essere sicuramente di notevole danno per il consumatore finale, perché sia le droghe leggere, sia quelle pesanti, io ritengo provochino dei danni al livello dell’organismo, e questo c’è lo dimostra la scienza e non è un’interpretazione della polizia”. Lo ha detto il commissario Roberto Roscioli riferendosi maxi-sequestro di droga che ha permesso di arrestare un carrozziere-spacciatore insospettabile.

L’uomo finito in carcere a Capanne ha 37 anni, è di origini straniere, regolare sul territorio italiano e titolare di un’officina nella zona industriale di Bastia Umbra. Il commissario Roberto Roscioli ha coordinato dall’inizio l’operazione.

Gli agenti hanno individuato 30 chilogrammi di marjiuana e 3 chili di cocaina, per un valore di diverse centinaia di migliaia di euro, smantellando quella che viene definita una «piazza di spaccio strategica sul territorio». Oltre alle sostanze stupefacenti sono stati sequestrati 2000 euro in banconote da 50, rotoli di cellophane, taglierini, sostanza chimica per il taglio, bilancini di precisione, un dinamometro, telefoni cellulari.

«Un’operazione importante perché blocca un canale di approvvigionamento destinato al mercato locale e comunque umbro – ha spiegato Francesca Domenica Di Luca, vice questore aggiunto e responsabile del Commissariato della città serafica -. Ringrazio tutti gli uomini e donne della Polizia di Stato di Assisi per quanto hanno fatto per stroncare questo traffico. Un episodio non deve creare allarmismo fra la gente ma che evidenzia come la Polizia c’è sul territorio al pari delle forze dell’ordine».

L’uomo quando è stato controllato dagli agenti in borghese nella zona industriale di Bastia umbra era in possesso di due involucri di cocaina e più di 2000 euro in banconote da 50. Da qui la decisione dei poliziotti di sottoporre a controllo anche la sua officina, risultata un vero deposito di droga.

All’interno di un veicolo parcheggiato dentro l’officina sono stati trovati numerosi sacchi in plastica di inflorescenze di marjuana per una peso di circa 30 kg. Dentro gli armadi della carrozzeria, nascosti sotto una coperta, sono stati trovati panetti e pezzi di cocaina e più di 40 involucri di sostanza già pronta per lo spaccio e tutto il materiale necessario al confezionamento e al taglio della sostanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*