Norme anticovid, sanzionate persone in città, clienti e gestori locali pubblici

 
Chiama o scrivi in redazione


Norme anticovid, sanzionate persone in città, clienti e gestori locali pubblici

Norme anticovid, sanzionate persone in città, clienti e gestori locali pubblici

E’ stato un fine settimana intenso per la Polizia di Stato ternana e per le altre Forze dell’Ordine del territorio, impiegate nei servizi di controllo, disposti dal Questore d’intesa con il Prefetto di Terni per la verifica del rispetto delle norme anti-contagio, mantenendo sempre il focus sulla prevenzione ed il contrasto del crimine diffuso, in particolare lo spaccio di sostanze stupefacenti e i reati predatori.

Per quanto riguarda la Polizia di Stato, l’attività ha visto impegnate varie articolazioni della Questura, come la Squadra Volante, la Divisione Amministrativa e Sociale, con servizi effettuati sia in centro, nei locali pubblici e in posti di blocco alla prima periferia della città, che nel Comune di Amelia, d’intesa con il Sindaco Laura Pernazza.

© Protetto da Copyright DMCA

Durante i controlli alle attività commerciali, il 29 gennaio, il personale della Divisione Amministrativa ha sanzionato quattro avventori e due dipendenti di un locale del centro, che aperto, con la serranda abbassata, aveva continuato a servire i clienti – in spazio interno peraltro molto ridotto – ben oltre le 18.00 e senza mantenere la distanza interpersonale, in palese violazione del divieto di assembramento. Inoltre, a due clienti è stato contestato il consumo di bevande all’interno dell’esercizio e, agli esercenti, l’aver effettuato attività di somministrazione non consentita nella Regione Umbria, oltre a non aver esposto il cartello riportante il numero massimo delle persone consentito all’interno del locale, locale che era già stato sanzionato per gli stessi motivi a novembre.

La Squadra Volante ha invece sanzionato quattro cittadini rumeni perché, durante un normale controllo nel centro cittadino, è risultato che erano residenti a Spoleto ed avevano passato la notte in un albergo della città, violando le norme anti-contagio; per loro è scattata la sanzione da 400 euro.

Inoltre ieri, sempre l’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico ha denunciato un uomo per evasione ed una donna per non aver osservato la misura del Foglio di Via Obbligatorio.

L’intervento della Polizia di Stato era stato richiesto da alcuni residenti di un palazzo, perché disturbati dalla donna che cercava di entrare nell’abitazione dell’uomo, risultato in regime di detenzione domiciliare; l’uomo non era in casa, nemmeno nei successivi controlli, e quando alla fine è rientrato, è stato denunciato per evasione.

Dai successivi accertamenti, la donna, residente in Toscana, è risultata già destinataria di un foglio di via da Terni, motivo per cui è stata denunciata per l’inosservanza della misura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*