Ministro Matteo Salvini, 20 nuovi agenti in Umbria entro febbraio 2019

La nota fatta pervenire dal suo sottosegretario Stefano Candiani

 
Chiama o scrivi in redazione


Controlli a tappeto su Perugia grazie a direttive Ministro dell'Interno
Ministro Matteo Salvini

Ministro Matteo Salvini, 20 nuovi agenti in Umbria entro febbraio 2019

20 nuovi agenti in Umbria a entro febbraio 2019. Lo comunica il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per mano del suo sottosegretario di Stato, Stefano Candiani. «In particolare – è riportato in una nota – arriveranno 13 poliziotti in più per la provincia di Perugia (di cui 8 in questura) e 7 per la provincia di Terni».

Leggi anche – Sicurezza in Umbria, Matteo Salvini, in arrivo decine di unità di rafforzamento [Foto e video]

Sottosegretario Candiani già in Umbria, cena a Bastia Umbra con duecento persone
Sottosegretario Stefano Candiani

Il sottosegretario all’Interno ricorda anche che: “Prima di questi rinforzi, in Umbria prestavano servizio 1400 unità della Polizia di Stato di cui 60 tecnici. A questi si aggiungono 1.617 appartenenti all’Arma dei carabinieri e 748 finanzieri”.

Novità anche per l’Arma Benemerita: «È previsto – è scritto nella nota del Ministero retto dal leader della Lega – l’invio a breve di un contingente di 23 nuovi carabinieri al comando Legione Umbria”.

Il rapporto forze di polizia/ popolazione è di 1/239.

«Voglio aumentare gli organici di tutte le questure d’Italia – dice Matteo Salvini – , anche grazie al nuovo piano di assunzioni di 8mila donne e uomini in più. Tra loro ci saranno anche i Vigili del Fuoco».

“L’invio di nuovi agenti entro febbraio – è riportato nella nota del Ministero – è la prima risposta per un territorio che ha chiesto più sicurezza, come recentemente ha fatto Castiglione del Lago”.

L’inquilino del Viminate coglie l’occasione per “ringraziare il lavoro delle Forze dell’Ordine in Umbria”: il ministro ha seguito con particolare attenzione i controlli nei parchi pubblici e nelle stazioni, soprattutto a Perugia, contro spacciatori e degrado.

“Alcuni episodi segnalati nel quartiere Fontivegge non sono tollerabili” conclude Salvini, riferendosi anche al caso delle giovani studentesse minacciate e rapinate con un coltello l’altro giorno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*