Lite per un parcheggio, polizia ritira armi e munizioni a 54enne

Finge un guasto al motore per evitare l'arresto da parte della polizia

Lite per un parcheggio, polizia ritira armi e munizioni a 54enne

Gli agenti della Polizia di Stato di Perugia sono intervenuti a Corciano all’interno di un parcheggio adiacente ad un istituto scolastico ma di pertinenza di un esercizio commerciale, per una lite in corso.


Fonte: Questura di Perugia


Giunti sul posto, il proprietario del negozio ha rappresentato ai poliziotti di essere stato aggredito verbalmente da un signore, classe 1968, al quale aveva fatto notare che l’area parcheggio in cui aveva parcheggiato l’auto era di pertinenza dei clienti del suo negozio e non di uso pubblico.

A quel punto il 54enne, si è rivolto aggressivamente al negoziante sottolineando che non avrebbe rimosso l’auto fino a quando il figlio non fosse uscito da scuola. Da lì è nata la lite verbale che ha coinvolto anche il figlio dell’automobilista il quale, una volta uscito dall’Istituto Scolastico, avvicinatosi all’auto del padre e resosi conto della lite in atto, ha cominciato a sua volta ad offendere il negoziante e la moglie che, nel frattempo, si era avvicinata per cercare di riappacificare gli animi.

I poliziotti, dopo aver riportato alla calma le parti, hanno proceduto all’identificazione e agli accertamenti di rito, dai quali si è appreso che il 54enne era titolare di armi e licenze, regolarmente detenute. Per questo motivo, gli operatori hanno provveduto all’immediato ritiro cautelare delle armi, delle munizioni e della licenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*