Infastidisce due donne alla stazione e si abbassa i pantaloni

Infastidisce due donne alla stazione e si abbassa i pantaloni

Infastidisce due donne alla stazione e si abbassa i pantaloni

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Spoleto, a seguito di chiamata al numero unico di emergenza europeo, sono intervenuti nella stazione ferroviaria per la presenza di uomo molesto che infastidiva gli utenti.

Giunti sul posto, gli operatori hanno preso contatti con le richiedenti – due donne, rispettivamente classe 1972 e 1974 – che hanno spiegato di essersi portate nella stazione per accompagnare un amico minorenne a prendere il treno per tornare a casa.

Giunti in prossimità del binario, i tre avevano notato un uomo – poi identificato come un cittadino italiano, classe 1972, con precedenti di polizia per reati contro la persona – che, dopo aver iniziato ad urlare e a inveire nei loro confronti, si era abbassato i pantaloni mostrando i genitali.

Le due donne hanno raccontato che dopo aver fatto salire il ragazzo sul treno, il 50enne aveva continuato ad insultarlo e temendo di incontrare nuovamente l’uomo nel sottopassaggio, avevano deciso di chiedere aiuto alla Polizia di Stato. Gli agenti, dopo aver tranquillizzato le due donne, hanno sentito anche il minore che ha confermato l’accaduto.

Dopo aver avvicinato l’uomo – in palese stato di ebbrezza – i poliziotti lo hanno identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di atti osceni in luogo pubblico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*