Indagine Nas corruzione farmaci, Conquibus, anche Umbria coinvolta

Indagine Nas corruzione farmaci, Conquibus, anche Umbria coinvolta

Indagine Nas corruzione farmaci, Conquibus, anche Umbria coinvolta

Sanita’ : corruzione su farmaci, arrestati medico e manager  Un sistema corruttivo per la vendita di farmaci coinvolgeva medici e aziende farmaceutiche secondo quanto emerge da un’ indagine dei carabinieri del Nas di Parma, che hanno eseguito 11 misure cautelari a carico di dirigenti medici, universitari e rappresentanti del settore farmaceutico. Sono 36 le persone indagate e 7 le aziende coinvolte nelle attivita’ illecite. Sequestrati 335.000 euro ritenuti provento dei reato di corruzione e truffa.

Nell’operazione, che i carabinieri hanno chiamato “Conquibus”, sono stati impegnati oltre 200 carabinieri del Comando per la Tutela della Salute e dei Comandi Provinciali di 7 Regioni (Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Umbria e Lazio).

L ordinanza di misure cautelari e’ stata richiesta dalla Procura della Repubblica di Parma ed emessa dal Gip, che ha disposto l’ arresto di un dirigente medico e di un imprenditore e l’ applicazione di misure interdittive a carico di altri 9 indagati tra medici universitari e rappresentanti del settore farmaceutico.

Contestualmente, si sta procedendo al sequestro preventivo, ai fini della confisca, di 335.000 euro quale provento dei reati In corso d’ esecuzione, inoltre, oltre 40 perquisizioni presso le abitazioni dei professionisti coinvolto e presso le sedi di societa’ e di note aziende farmaceutiche. I reati contestati agli indagati sono corruzione, induzione indebita a dare o promettere utilita’ , comparaggio farmaceutico, abuso d’ ufficio, falso ideologico e truffa aggravata.

Il procuratore della Repubblica di Parma terra’ una conferenza stampa alle ore 11,30 presso il Palazzo di Giustizia.

Euronews Live

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*