Espulso ad aprile rientra in Italia, fermato e arrestato dalla polizia

Espulso ad aprile rientra in Italia, fermato e arrestato dalla polizia

La Polizia Stradale di Perugia ha proceduto all’arresto di un cittadino albanese – classe 1992 – per aver fatto rientro sul territorio nazionale dopo essere stato espulso nel mese di aprile. Gli agenti lo hanno fermato a bordo di un veicolo mentre transitava nella zona di Ponte San Giovanni a Perugia.

L’auto sulla quale viaggiava, passata al vaglio dei dispositivi di controllo in movimento dei quali sono dotate le pattuglie, aveva fatto scattare l’alert in quanto priva della prescritta revisione periodica. Le verifiche sul conducente hanno inoltre evidenziato che il 30enne era stato arrestato dai Carabinieri di Città della Pieve, lo scorso aprile, per detenzione ai fini di spaccio.

In quell’occasione, dopo la convalida, era stato preso in carico dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia che, accertata l’irregolarità sul territorio nazionale, aveva dato esecuzione al provvedimento prefettizio di espulsione.

Accompagnato in frontiera, era stato rimpatriato con un volo per Tirana: non avrebbe potuto fare nuovamente ingresso in Italia per 5 anni. All’esito delle verifiche, è stato tratto in arresto per la violazione del divieto di reingresso conseguente all’espulsione ed è stato sottoposto a rito direttissimo. All’esito della convalida è stato nuovamente messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura per l’esecuzione del suo rimpatrio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*