Due cani avvelenati a Nocera Umbra, responsabili puniti penalmente

Due cani avvelenati a Nocera Umbra, responsabili puniti penalmente

Negli ultimi giorni sono stati segnalati episodi di avvelenamento a danno di fauna selvatica protetta e animali di affezione avvenuti in località Collecroce di Nocera Umbra. Due cani, al termine di una passeggiata, giovedì scorso hanno avvertito sintomi da avvelenamento. I cani sono stati prontamente curati da un medico veterinario e sono attualmente in fase di osservazione.


Fonte: Comando Regione Carabinieri Forestale “Umbria”


La zona è molto frequentata dagli appassionati e si trova anche in prossimità di centri abitati rurali, nonché zona di interesse turistico con inevitabili ripercussioni di allarmismo sociale per chi possiede animali di affezione.

La problematica viene sempre segnalata in un periodo prossimo al rilascio di fauna selvatica a scopo ripopolamento pertanto i Forestali hanno intensificato i controlli nelle zone oggetto dei piani di ripopolamento.

I responsabili dei rilasci di polpette avvelenate rischiano pene severissime che, come delitti a danno degli animali, sono perseguibili penalmente. Vista l’emergenza è stato prontamente attivato l’intervento delle Unità Cinofile Antiveleno (U.C.A) di Visso che in data 19 febbraio provvederanno ad effettuare l’opera di bonifica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*