Disastro alla Greenvest di Gubbio, c’è un quarto indagato

 
Chiama o scrivi in redazione


Disastro alla Greenvest di Gubbio, c’è un quarto indagato

C’è un quarto indagato nell’esplosione alla Greenvest di Gubbio del 7 maggio scorso. Samuel Cuffaro di 20 anni ed Elisabetta D’Innocenti di 53 hanno perso la vita, mentre tre persone sono rimaste ferite, tra cui una in modo gravissimo.

Per tutti gli indagati le accuse sono di omicidio colposo, disastro colposo, lesioni colpose gravissime. Il magistrato inquirente, Gemma Miliani, ha conferito l’incarico di consulente tecnico ad Aldo Romani, professore associato al dipartimento di chimica, biologia e biotecnologie dell’Università di Perugia. Raffaele Garrisi è, invece, l’esperto di informatica per l’acquisizione dei dati contenuti nei telefoni cellulari sequestrati e su 4 pc portatili. I familiari delle vittime Samuel Cuffaro ed Elisabetta D’Innocenti hanno nominato come consulente tecnico, il dottor Stefano Rosi iscritto all’albo interregionale dei chimici Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*