Detenuto lancia bomboletta gas a infermiera, ferita

Overdose, muore in carcere dopo permesso premio, arrestato spacciatore

Detenuto lancia bomboletta gas a infermiera, ferita Un’infermiera è stata ferita da un detenuto nel carcere di Vocabolo Sabbione a Terni. Un uomo di 56 anni ha colpito un’infermiera del penitenziario di Terni lanciandogli una bomboletta di gas da campeggio utilizzata per cucinare e la lancia contro l’infermiera colpendola vicino ad un occhio. Il tempestivo intervento dei poliziotti della penitenziaria eviterà conseguenze più gravi ma intanto la donna, impaurita e col volto tumefatto, è costretta a recarsi in ospedale per farsi medicare.

Il detenuto è stato subito bloccato dagli agenti della penitenziaria. Il fatto è denunciato da Fabrizio Bonino, segretario regionale del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria Sappe. «Questo è l’ultimo episodio di un crescendo di intolleranza verso la polizia penitenziaria” tuona Donato Capece, segretario generale del Sappe, che esprime solidarietà e apprezzamento per la professionalità dei poliziotti penitenziari di Terni. “Le carceri regionali – aggiunge – sono di- ventate la valvola di sfogo della Toscana dopo l’annessione interregionale».

La denuncia del Sappe è senza appello: “Il sistema penitenziario per adulti e minori si sta sgretolando. Non regge più, è farraginoso, ed i continui eventi critici ne sono la più evidente dimostrazione.

Da quando ci sono vigilanza dinamica e regime penitenziario aperto sono cresciuti gli eventi critici, le evasioni, le aggressioni, le risse, i tentati suicidi, gli atti di autolesionismo. Serve un cambio di passo nella gestione delle carceri, che punti sulla sicurezza delle strutture detentive e di quanti in esse lavorano in prima linea”.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
12 ⁄ 4 =