Degrado e microcriminalità sociale a Fontivegge controlli anche su stabili abbandonati

 
Chiama o scrivi in redazione


Degrado e microcriminalità sociale a Fontivegge controlli anche su stabili abbandonati
Polzia in Via del Macello

Degrado e microcriminalità sociale a Fontivegge controlli anche su stabili abbandonati

Personale del Reparto Volanti procedeva al controllo in zona Stazione Fontivegge, di due cittadini extracomunitari, entrambi con precedenti di Polizia per reati contro la persona e contro il patrimonio, il primo di origini brasiliane nato nel 1998 ed il secondo algerino classe 1994.

© Protetto da Copyright DMCA

All’atto del controllo il cittadino brasiliano veniva trovato in possesso, ben nascosto all’interno del proprio zaino di un kit costituito da: un paio di forbici, un taglierino e otto lame di ricambio.

L’uomo, risultato non essere in grado di riferire alcuna motivazione in merito, veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto di oggetti atti ad offendere. All’interno dell’area di pertinenza della Stazione del Minimetrò di Perugia Fontivegge, a ridosso dei binari ferroviari, personale del Reparto Volanti effettuava un controllo a carico di un cittadino extracomunitario di origini tunisine classe 1995.

A seguito del controllo è risultato che l’uomo, senza fissa dimora, sedicente e sul quale pendevano numerosi precedenti di Polizia, è risultato inottemperante all’Ordine del Questore di lasciare il Territorio Nazionale.

Il tunisino veniva quindi in merito deferito all’Autorità Giudiziaria e nel contempo veniva messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione al fine di avviare le pratiche per la sua espulsione.

Personale del Reparto Volanti effettuava, in zona San Sisto, nei pressi dell’area di pertinenza della biblioteca comunale, al controllo di due persone, un uomo ed una donna, il primo di origini peruviane, classe ’80 e la seconda italiana classe ’88, entrambi con precedenti di Polizia e l’uomo noto alle Forze dell’Ordine anche quale assuntore di sostanze stupefacenti.

All’atto del controllo la donna risultava inottemperante al Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Perugia emesso dal Questore di Perugia. A seguito di ciò la donna veniva deferita all’A.G. per l’inottemperanza suddetta e nel contempo veniva sanzionata per la violazione delle normative vigenti per il contrasto alla diffusione pandemica da Covid-19.

In totale 60 le persone controllate, 40 gli autoveicoli e 2 palazzine facenti parte di due distinte e popolose aree condominiali della città.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*