Città di Castello, sta meglio giovane ricoverata in ospedale per meningite

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, a Città di Castello 11 operatori sanitari sono risultati positivi

Città di Castello, sta meglio giovane ricoverata in ospedale per meningite. Nella serata di mercoledì 6 giugno è giunta al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Città di Castello, B.M. ragazza di 14 anni, a cui è stata diagnosticata meningite da meningococco, di sierogruppo non ancora definitoLa ragazza è stata ricoverata nel reparto di Pediatria dove ha iniziato la terapia ed è in lieve miglioramento clinico.

La Direzione medica ospedaliera ha immediatamente avviato la profilassi tra gli operatori esposti e per i conviventi della paziente. Con la stessa tempestività, il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, ha completato la profilassi antibiotica dei contatti più stretti ovvero i 21 compagni di classe e gli insegnanti, ha completato la profilassi antibiotica a tutti i contatti extrascolastici.

Tutte le altre persone venute potenzialmente in contatto con l’adolescente, sono state allertate e verranno messe in profilassi entro le 48 ore dalla diagnosi, come previsto in questi casi. Non sussistono rischi di epidemie tra la popolazione.

La giovane paziente dimostra una buona risposta alla terapia specifica sia dal punto di vista clinico che laboratoristico e le sue condizioni generali attuali sono stazionarie.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*