Cinghiali nascosti nella boscaglia, battuta senza uno sparo

 
Chiama o scrivi in redazione


Cinghiali nascosti nella boscaglia, battuta senza uno sparo

Cinghiali nascosti nella boscaglia, battuta senza uno sparo

Quindici cinghialisti con cinque cani, una trentina tra agenti della Municipale, al comando del Maggione Nicoletta Caponi, Polizia e Forestale. Queste le persone messe in campo per la battuta di caccia al cinghiale autorizzata dal comune di Perugia, nel fondo del parco di santa Margherita, a due passi dal centro storico. La braccata si è conclusa infatti senza uno sparo. I cani, infatti, non sono riusciti a stanare i cinghiali, che sono rimasti nel fitto dei rovi e della boscaglia. L’operazione è scattata alle 7 in punto e si è conclusa alle 12. Le forze dell’ordine hanno regolato il traffico e presieduto l’area tra via Enrico dal Pozzo, san Girolamo, Montevile e via XIV Settembre con il timore che i cinghiali pressati dai cani potessero uscire dai boschi per riversarsi in strada.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*