Cadavere in acqua per 5 giorni, indagini sulla morte della 53enne

 
Chiama o scrivi in redazione


Cadavere in acqua per 5 giorni, indagini sulla morte della 53enne

Sono in corso le indagini sulla morte di Sabrina Crocione la donna di 53 anno trovata morta in un canale in strada di Santa Filomena, zona Cospea a Terni. La donna, ternana, con un lungo passato nel tunnel della droga aveva fatto perdere le proprie tracce martedì 9 giugno e sparisce nel nulla.

Il corpo senza vita della donna è stato trovato sabato mattina, dopo 5 giorni. Nella zona, in terra, tante siringhe ed i  cucchiai che vengono utilizzati per sciogliere l’eroina.

A fare la tragica scoperta un agricoltore della zona, che non capiva perché non arrivasse più l’acqua per irrigare il suo orto. Andando a controllare ha visto il corpo riverso nell’acqua del canale Cervino. Acqua, che abitualmente utilizza per l’irrigazione dei campi, era ostruito e non scorreva come d’abitudine.

Da una prima ispezione cadaverica non ci sarebbero segni di violenza. Il corpo pare si trovasse in acqua da diversi giorni. Sul posto la squadra mobile, la volante e la scientifica della polizia di Stato oltre ai vigili del fuoco e il 118. Gli investigatori dell’antidroga e della mobile si sono messi al lavoro per ricostruire la dinamica del decesso.

Gli investigatori dell’antidroga e della mobile, coordinati dal sostituto procuratore, Marco Stramaglia, non tralasciano alcuna ipotesi. Le cause del decesso saranno chiarite dall’autopsia. La donna è stata notata più volte in compagnia di ragazzi di colore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*