Bimba violentata dai genitori, paese sconvolto, parla il sindaco

 
Chiama o scrivi in redazione


Violenze sessuali sulla figlia di 3 anni, genitori condannati

Bimba violentata dai genitori, paese sconvolto, parla il sindaco

Il sindaco del comune dell’orvietano, dove vive la mamma 38enne finita in carcere con la pesantissima accusa di aver abusato della figlia in tenera età, commenta l’accaduto: «C’è grande sgomento, sia in noi rappresentanti delle istituzioni che in tutta la comunità. Da due giorni purtroppo ci stiamo ponendo questa domanda: Come è possibile che nessuno si sia reso conto di quello che stava accadendo in questa piccola frazione del nostro comune? L’unica risposta plausibile è che forse certe vicende riescono a restare nascoste tra le mura domestiche senza trasmettere alcun segnale all’esterno». Lo scrive oggi il Messaggero dell’Umbria.

Le immagini della piccola in pasto al web. Al vaglio degli investigatori altri file che sono stati sequestrati all’uomo che ha già due condanne per pedopornografia. Le indagini potrebbero consentire di individuare altre piccole vittime innocenti.

La donna da venerdì è rinchiusa in una cella del carcere di Capanne. Dopo l’arresto della madre la piccola è stata affidata ai servizi sociali e trasferita in una località protetta. «Davvero non c’erano segnali oggettivi da poter prendere in considerazione – aggiunge il sindaco. Anche ieri ho scambiato alcune considerazioni con i cittadini, tutti mi dicono di non aver mai percepito situazioni di disagio».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*