Appalti prorogati in cambio di assunzioni, indagati per corruzione manager e dirigenti pubblici

 
Chiama o scrivi in redazione


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Appalti prorogati in cambio di assunzioni, indagati per corruzione manager e dirigenti pubblici

Un dirigente dell’Usl Umbria 1 e un manager della Servizi Associati sono stati perquisiti dalla Guardia di finanza, coordinata dai pm Paolo Abbritti e Mario Formisano. E’ quanto riporta oggi la Nazione Umbria, in un articolo di Erika Pontini. I pm contestano loro l’ipotesi di corruzione in relazione alla proroga degli appalti di pulizia forniti dalla Cooperativa sia all’Azienda ospedaliera che all’Usl 1.

© Protetto da Copyright DMCA

La Servizi Associati – riporta il quotidiano – avrebbe corrisposto a una dirigente dell’Asl e a una dell’Azienda ospedaliera di Perugia «utilità consistenti nell’assunzione dei rispettivi figli». Dall’indagine – secondo gli inquirenti – sono emersi ’gravi indizi’ circa la commissione di reati tra il 2014 e il 2019 di corruzione, rivelazione di segreti d’ufficio e turbativa d’asta «nell’ambito delle attività di approvvigionamento di servizi svolte dall’Azienda ospedaliera di Perugia». La Finanza ha acquisito sia negli uffici dell’Usl 1 che alla Servizi Associati materiale cartaceo e informatico ora al vaglio degli investigatori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*