Ancora un “no” ad Eurochocolate, Marcia Pace e Baracconi, alti i rischi

 
Chiama o scrivi in redazione


Ancora un “no” ad Eurochocolate, Marcia Pace e Baracconi, alti i rischi

L’ennesimo “no” ad Eurochocolate è arrivato. Ad oggi il festival dei golosi, previsto dal 16 al 25 ottobre, non si farà. Il Comitato tecnico scientifico ha valutato negativamente anche l’ennesima proposta firmata da Eugenio Guarducci. Lo riportano i quotidiani della carta stampata. La decisione se fare o meno Eurochocolate spetta al Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza che si terrà prefettura, sul cui tavolo è già finita più volte la questione e che sarà convocato d’urgenza nelle prossime ore.

Distanziamento e impossibilità di tracciare i visitatori provenienti anche da fuori regione. Sono queste le criticità che Guarducci e il suo staff hanno elaborato in diverse soluzioni: dal tracciock all’ingresso scaglionato da più varchi nell’acropoli.

Dal comitato tecnico e scientifico di ieri arrivano i no anche per la Marcia della Pace Perugia – Assisi. Troppi i rischi sanitari in un momento così delicato, è questa la motivazione. Troppo complicata per la gestione di arrivi e partenze della folla dei partecipanti, così come per i baracconi. Non ci sono i presupposti per autorizzarli, poiché rimangono le criticità sul rischio di assembramenti. In bilico anche o svolgimento a novembre della tradizionale Fiera dei morti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*