Aeroporto di Perugia, sequestrati quasi 5 chili di carne e pesce in decomposizione

Aeroporto di Perugia, sequestrati quasi 5 chili di carne e pesce in decomposizione

I funzionari ADM di Perugia in servizio presso l’aeroporto internazionale “San Francesco d’Assisi”, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, hanno fermato e sottoposto a controllo un passeggero italiano di origine camerunense in arrivo da Londra Stansted, rinvenendo all’interno del suo bagaglio da stiva una busta contenente quasi 5 chili di carne secca e pesce in avanzato stato di decomposizione. Nel bagaglio erano presenti anche altri due sacchetti con all’interno un composto maleodorante di color giallognolo che è stato immediatamente sottoposto ad analisi
rapida per accertare l’eventuale presenza di sostanze stupefacenti. L’esame ha dato esito negativo. Tutta la merce, non ammessa all’introduzione nell’Unione Europea, è stata immediatamente sequestrata e verrà sottoposta a distruzione mediante incenerimento. Restano costanti i controlli di ADM presso le sedi aeroportuali anche a tutela della pubblica sanità.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*