La perugina Michela Lupattelli alla mostra di Van Gogh multimedia & friend

Michela Lupattelli

La perugina Michela Lupattelli alla mostra di Van Gogh multimedia & friend

La mostra di Van Gogh multimedia & friend che si aprirà il 26 allo spazio Lancia di Torino sì è realizzata con l’impegno e la volontà di privati, senza fondi pubblici. Hanno lavorato e stanno lavorando circa 80 persone. Sono stati impegnati inoltre, tre laboratori di restauro, quattro restauratori, tre fotografi, tre pittori professionisti, due architetti, quattro ricercatori, quattro laboratori di indagini scientifiche, quattro docenti universitari, di storia filosofia e indagini microbiologiche.

Sono stati percorsi circa 8000 km in meno di 20 giorni

Sono stati percorsi circa 8000 km in meno di 20 giorni. Si sono consultati circa 90 testi e confrontato fonti originali con quanto è stato scritto senza riscontri e senza metodi scuentifico. Si sono analizzati i colori, le matite, i supporti e gli utensili usati da Vincent Van Gogh, Degas, Monet e Renoir.

Fondamentale è stato l’apporto tecnico culturale della perugina Michela Lupattelli

Fondamentale è stato l’apporto tecnico culturale della perugina Michela Lupattelli, considerata dai critici, tra i più grandi artisti contemporanei, nel suo laboratorio – scuola incarna la figura rinascimentale dell’ “Artista Intellettuale” è lei che conserva e insegna le tecniche, la composizione dei materiali e gli utensili dei maestri della storia dell’ arte. Michela Lupattelli ha permesso di entrare dentro al mistero del fare arte di Vincent Van Gogh.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
20 − 2 =