La Regione Umbria calibro 12 , si è data la zappa sui piedi!!!

 
Chiama o scrivi in redazione


La Regione Umbria calibro 12 , si è data la zappa sui piedi!!!

La Regione Umbria calibro 12 , si è data la zappa sui piedi!!!

Improvvisazione, superficialità, negligenza, insipienza, scarso equilibrio e scorrettezza amministrativa, potrebbero essere gli aggettivi per qualificare il catastrofico risultato circa i calendari venatori censurati e bocciati dai Tar per il giusto sollecito e denuncia del WWF, ma in questo caso, la Regione Umbria ha fatto tutto da sola.

Leggi anche – Preapertura caccia mancato parere Ispra diritto tolto ai cacciatori

Nonostante il parere contrario dell’avvocato della Regione, la diffida della battagliera Avvocatessa ambientalista, Valeria Passeri, la Regione ha giocato sui tecnicismi, sul millimetrico centellinare le date, per impedire colpi di mano degli ambientalisti sempre con la “lancia in resta” e pronti a segnalare scorrettezze e illegittimità.

La scorrettezza amministrativa che non è certamente casuale (già segnalata nella diffida della Passeri), ha però fatto una vittima illustre, l’Assessore Regionale Fernanda Cecchini colpita dal suo stesso boomerang che la atterrata e atterrita.

Come farà ora a giustificarsi di fronte al suo amato e coccolato popolo, forse pensa di cavarsela dicendo, come sembra abbia detto, che la colpa è dell’ISPRA, …la colpa è sempre di un altro, mai del politico e della politica.

Sono mesi che si discute sottobanco della voglia e possibilità di fare le preaperture, i moti carbonari suggerivano strategie, alchimie, che però alla prova dei fatti, si sono rivelate un FLOP!!!

Il WWF che stava sulla finestra a guardare la “morte annnciata” di un provvedimento nato male e finito peggio, ora altro non ha che da sorridere per tanta superficialità e sgangherata improvvisazione, con una notazione di fondo, l’ISPRA sia per i calendari di Marche Abruzzo, Sicilia, tutti bocciati dai Tar su proposta degli ambientalisti, ha sempre dato parere negativo per l’apertura anticipata alla Tortora, così come lo sarà per l’Umbria.

Certo, se si trovasse un qualsiasi Assessore “un tanto al chilo”, che con sprezzo del ridicolo, fosse disposto a firmare un provvedimento già in odore di illegittimità (ora al vaglio di Corte dei Conti e Procura della Repubblica), dopo aver assunto e constatato il PARERE NEGATIVO dell’ISPRA, volesse comunque procedere, beh crediamo che tanto autolesionismo, …nemmeno Willy il Coyote oserebbe tanto.

COMUNQUE DOMENICA, TUTTE LE GUARDIE DEL WWF, ANCHE QUELLE NUOVE, SARANNO IN SERVIZIO, … NON SI SA MAI!!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*