Incendio Ponte San Giovanni, comitato Calzolaro, non minimizzare

Incendio Ponte San Giovanni si possono mangiare latte e uova
da CSA Calzolaro Trestina Altotevere Sud
Incendio Ponte San Giovanni, comitato Calzolaro, non minimizzare
L’incendio di Ponte San Giovanni, che domenica scorsa ha colpito la Biondi Recuperi, dimostra le conseguenze tragiche, che può determinare la vicinanza al centro abitato di industrie, che trattano rifiuti. Badate bene non dobbiamo minimizzare l’accaduto come un mero caso fortuito, perché in Umbria la maggior parte di industrie insalubri sono purtroppo site o in prossimità o addirittura all’interno di aree intensamente residenziali.
L’Altotevere purtroppo ne è l’esempio di questa scellerata urbanizzazione, che ha indotto alla costituzione del “Comitato Salute Ambiente Calzolaro, Trestina Altotevere Sud”, portando alla ribalda I disagi odorigeni, acustici legati alla Ecopartner di Calzolaro e alla produzione/recupero di biossido di titanio nell’abitato di Trestina.
Chissà se le nostre Amministrazioni, anche sul modello del Sindaco di Assisi in merito alle Fonderie Tacconi, si faranno parimenti garanti dell’interesse precipuo alla tutela della salute rispetto al lavoro e si renderanno finalmente parte diligente per una effettiva delocalizzazione di quelle imprese non  compatibili con il centro abitato, invece che perseverare in un ingiusto rinnovo delle autorizzazioni sinora rilasciate?

Commenta per primo

Rispondi